Allergie ai pollini: prova con l'agopuntura

Chi soffre di allergia ai pollini, sa quanto sia difficile convivere con questo disturbo senza l'aiuto di antistaminici che ahimè possono avere effetti collaterali anche notevoli. Leggo oggi su Il Corriere della Sera, nelle pagine dedicate al benessere, che l'agopuntura in caso di allergia, sembrerebbe "potenziare l'effetto delle normali terapie farmacologiche".

Secondo l'American Journal of Epidemiology"l'agopuntura, aggiunta alle cure farmacologiche tradizionali, sembra effettivamente migliorare la qualità di vita di chi soffre di allergie ai pollini."

Ovviamente c'è chi si schiera contro ogni sorta di terapia alternativa anche solo come supporto alle terapie farmacologiche. Tuttavia, l'agopuntura ha dimostrato la sua efficacia sia a livello preventivo, sia come cura complementare nella fase acuta del disturbo.

L'agopuntura, infatti, andrebbe a esercitare un'azione antinfiammatoria ed espettorante, facilitando lo scioglimento del muco e la progressiva risoluzione del problema. Anche lo stress che gioca un ruolo di primo piano nelle manifestazioni allergiche viene sensibilmente ridotto grazie all'agopuntura.
Occorre solo pazienza e fiducia. E come sempre vale il motto: tentar non nuoce!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Curarsi con le piante

Arti marziali: capirci qualcosa – IV

Leggi anche
Contents.media