Babbo Natale potresti essere tu!

Ci risiamo! Ogni anno in questo periodo Babbo Natale comincia a diventare nervoso. Sente che il tempo stringe e non sa ancora come fare a rendere felici tutti, ma proprio tutti i bambini del mondo. I suoi piccoli elfi sono già al lavoro giorno e notte per soddisfare le richieste dei bambini che hanno mandato la loro letterina e chiedergli di più è proprio impossibile.

Ma come fare a portare un po’ di conforto anche ai piccoli per cui perfino l’indispensabile è un lusso e la forza per esprimere un desiderio non l’hanno?!

Per fortuna Babbo Natale, memore delle esperienze degli anni passati, sa che in Italia c’è la Fondazione “aiutare i bambini” con tanti testimonial famosi pronti a dargli una mano. Così gli ha fatto avere i suoi cappelli ufficiali che Anna Valle, Max Pisu, Nomadi, Omar Fantini, e Zero Assoluto hanno firmato personalmente per salvare 900 bambini della Guinea Bissau dall’AIDS.

I cappelli di Babbo Natale autografati dai noti artisti saranno, infatti, venduti all’asta su eBay e il ricavato verrà destinato da “aiutare i bambini” al progetto “Latte e Pappe” che, attraverso la somministrazione di latte pediatrico in polvere e di pappe, eviterà l’allattamento materno, causa della trasmissione del virus HIV di ben 900 piccoli del Paese africano figli di madri infette. Allo stesso impegnativo progetto verranno destinati anche tutti i fondi raccolti attraverso “Babbo Natale per un giorno”.

Torna quindi anche quest’anno la felice iniziativa della Fondazione che negli anni passati ha permesso di realizzare progetti importanti a favore dell’infanzia più disagiata in Italia e nel mondo. I cappelli di Babbo Natale autografati dagli artisti amici dei bambini sono oggetto simbolo di questo evento che “aiutare i bambini” ha organizzato in oltre 200 piazze italiane nei giorni di sabato 27 e domenica 28 novembre.

Ma affrettatevi: l’asta resterà aperta fino alla mattina del 29 novembre.

Il prezzo base è di 1 euro per cappello. Ovvio, però, che più il prezzo salirà e meglio sarà. Quindi forza, forza, forza. Partecipate numerosi all’asta sul sito www.ebay.it collegandovi alla pagina dedicata.
E se sarete bravi e fortunati riuscirete a portarvi a casa uno splendido cappello di Babbo Natale con l’autografo del vostro beniamino preferito.

I volontari di “aiutare i bambini” li troverete, invece, in tutte le piazze principali d’Italia, con la pioggia o con il sole, con il vento o con la neve, pronti a darvi tutte le informazioni che vorrete sulla Fondazione, i suoi progetti e soprattutto l’utilissima carta da regalo o, a scelta, il cappello di Santa Claus che, in cambio di una piccola offerta, vi trasformerà in tanti Babbo Natale per un giorno a favore di questi piccoli sfortunati.

Giocate la carta della solidarietà e diventate Babbo Natale per un giorno.

La Fondazione “aiutare i bambini”, nata nel 2000 per aiutare e sostenere bambini poveri, ammalati, senza istruzione, sfruttati ed emarginati, con la realizzazione di progetti sanitari, di educazione, di emergenza, di accoglienza e di adozione a distanza, ringrazia Anna Valle, Max Pisu, Nomadi, Omar Fantini e gli Zero Assoluto per aver testimoniato a favore della manifestazione e per aver contribuito al sostegno del progetto “Latte e Pappe” con la messa all’asta dei cappellini di Babbo Natale da loro autografati, tutti i volontari che si stanno adoperando incuranti del gelo e delle giornate di shopping e riposo spese, gli sponsor e tutti quelli che tra oggi e lunedì contribuiranno alla splendida riuscita dell’iniziativa.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rimettiamoci in forma per l'estate – Le qualità dei muscoli

Ricetta per un bagno disintossicante e snellente

Leggi anche
Contents.media