calcolo ; consumo ; calorie ; nuoto

Per bruciare più calorie occorre aumentare i tempi dell’allenamento più che l’intensità.

Un’ora di nuoto a livello ricreativo fa bruciare circa 180-440 calorie.

Nuotare con un’intensità moderata circa 300-600 calorie mentre un livello intenso prevede un consumo calorico che va dalle 440 alle 1000 calorie.

Ma quali sono i motivi che spesso spingono a scegliere il nuoto piuttosto che altri sport?

Diciamo che le motivazioni sono varie, come abbiamo visto a volte si sceglie il nuoto per problemi legati alle articolazioni. Al contrario ad esempio della corsa anche leggera che comunque andrebbe a gravare sugli arti provocando dolore e spesso peggiorando problemi già preesistenti.

In estate poi, il nuoto rappresenta l’attività ideale per tonificarsi e perdere peso senza soffrire il caldo grazie all’azione refrigerante dell’acqua.

L’assenza di gravità inoltre spinge ad allungare gli allenamenti perchè la fatica si sente meno.

Nuotare regolarmente inoltre, aiuta lo sviluppo della massa muscolare e rinforza il sistema cardiovascolare.

Ma si tratta di un’attività sportiva che può essere praticata anche per scaricare lo stress e quindi rilassarsi se praticato in maniera molto lenta, quasi galleggiando sull’acqua.

I principali stili di nuoto sono il dorso ideale per chi quando nuota vuole respirare per tutto il tempo.

Allena i muscoli della schiena e delle spalle e pertanto chi ha problemi in queste parti del corpo deve prestare particolare attenzione.

La rana– si tratta di una forma di nuoto ideale tra una sessione intensa e l’altra perchè viene praticato ad un ritmo più lento. Stile Ideale quindi per rilassarsi e per allenare efficacemente i muscoli delle cosce e i pettorali soprattutto.

Crawl– con il crawl parliamo già di un livello più agonistico in quanto coinvolge tutti i muscoli delle braccia e delle gambe e il tipo di intensità con cui è praticato lo rende adatto a chi ha già bicipiti già allenati proprio perchè li affatica in modo particolare.

Per chi comincia è meglio andare per gradi, anche per capire lo stile più adatto. Inizialmente si può provare con sessioni di 10 minuti per poi arrivare a 30 minuti per sessione. L’allenamento può poi essere esteso a 45-60 minuti supplementari.

Quante calorie si bruciano in un’ora di nuoto?

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vuoi passare una vacanza alle terme ballando con Samuel Peron?

Mangiare prima dell'allenamento o della gara – 2

Leggi anche
  • camomillaTisana alla camomilla e cumino: le proprietà benefiche

    La tisana alla camomilla e cumino è una bevanda ricca di proprietà benefiche: scopriamo perché fa bene berla e come prepararla.

  • latte kefirLatte di kefir: proprietà e benefici del latte fermentato

    Il latte di kefir è adatto a chi segue una dieta dimagrante, dato che contiene poche calorie e aumenta il senso di sazietà

  • la dieta di Gianni MorandiLa dieta “quasi vegetariana” di Gianni Morandi

    La dieta del cantante Gianni Morandi vede una prevalenza di verdure, con in accompagnamento del buon pesce e ogni tanto della buona carne.

  • frutti rossiTisana frutti essiccati rossi e bacche di goji: tutti i benefici

    La tisana frutti essiccati rossi e bacche di goji è una bevanda molto gustosa che vanta benefici per la salute: scopriamo come prepararla.

Contents.media