Notizie.it logo

Casa dolce casa, alla scoperta dei biocamini: la nostra video intervista al designer Paolo Grasselli

Casa dolce casa, alla scoperta dei biocamini: la nostra video intervista al designer Paolo Grasselli

Casa dolce casa

“La vera natura della casa– sosteneva John Ruskin – è quella di “essere il luogo della pace, il rifugio, non soltanto da ogni torto, ma anche da ogni paura, dubbio e discordia”.

La casa è il rimedio naturale contro lo stress del lavoro, del traffico cittadino, delle lunghe attese. La casa è il nido, la tana dove possiamo nasconderci agli occhi del mondo e ritrovare noi stessi. 

Chiudete gli occhi, immaginate, per quanto possa essere faticoso con questo caldo, che sia inverno, che dopo ore trascorse fuori casa, sfidando il freddo, finalmente varcate la soglia di casa e ad attendervi trovate, oltre al calore della famiglia per chi ha la fortuna di avere figli e/o un compagno, nel bel mezzo della vostra stanza preferita, il fuoco, un vero e proprio focolare domestico…

A questo punto, chi come la sottoscritta vive in città, si starà domandando come sia possibile avere il fuoco senza la possibilità di installare una canna fumaria!

Oggi è possibile, grazie ai biocamini.

Prima di illustrarvi queste delizie di cui mi sono innamorata a prima vista, lascio la parola a Paolo Grasselli, designer e nuovo direttore artistico di Fontana Forni per Horus.

Il bioetanolo è un combustibile completamente eco-compatibile, derivato dalla fermentazione e distillazione di sostanze vegetali, atossico, inodore, in grado di non generare fumo, residui o polveri.

I biocamini Horus sono pezzi di design, di alto design a un prezzo super accessibile.

Per gli amanti della natura abbiamo Steeltree, firmato da Paolo Grasselli nel 2009, un pezzo unico nato dall’idea di stilizzare le fiamme tra gli alberi di un bosco. Quando è spento è un elemento d’arredo formale, quando è acceso esalta l’aspetto libero e decorativo del fuoco. Disponibile nei colori: verde, bianco, nero.

Per chi ha problemi di spazio ma non vuole rinunciare al comfort, consiglio Streep  firmato da Paolo Grasselli nel 2009, un caminetto a parete dalla forte valenza architettonica.

Una striscia che da soffitto a pavimento si “apre” per consentire alla fiamma di nascere dal muro. Disponibile nei colori: bianco e rosso.

Per i più romantici, consiglio Flower, firmato da Paolo Grasselli nel 2009, che plasma la lamiera come petali piegati per comporre la forma del camino armonizzandone l’aspetto. La doppia colorazione esterno/interno ne
esalta la leggerezza. Disponibile nei colori: fucsia, rosso e bianco

Per non parlare poi delle creazioni del 2010, quelle che potete ammirare anche nel video, come Libera di Horus firmato da Giuseppe Viganò, che reinterpreta in una nuova chiave il piacere della fiamma viva come complemento d’arredo. Il fuoco va ad integrarsi nella zona giorno e grazie alla possibilità di affiancare un elemento
modulare, consente di creare mensole/librerie in base alle esigenze ambientali e funzionali di ogni spazio living. Uno dei moduli, infatti, è predisposto per accogliere il bruciatore rendendo possibile l’inserimento di un “camino” tra libri e vasi.

Per non parlare poi di Tetris, un oggetto d’arredamento inedito in grado di
adattarsi a situazioni e ambienti diversi, opera in cui Paolo Grasselli riconferma la sua grande maestria di progettazione. Dalla zona living agli spazi pubblici, grazie alla sua modularità, può diventare un sistema di tavolini quasi infinito. Con Tetris il fuoco si muove seguendo nuovi percorsi. 

Tutta la linea Horus è dotata del “concept aroma design”: una soluzione funzionale integrata in tutti i biocamini che attraverso un piccolo bruciatore cilindrico in acciaio inox per oli produce sensazioni olfattive adattabili ai diversi
stati d’animo e alle caratteristiche dell’ambiente circostante. Il fuoco vestito di una nuova veste diventa il mezzo per ricreare atmosfere olfattive e sensoriali in grado di stimolare forti emozioni.

Di seguito gli oli disponibili:

Essenziale a base di timo, finocchio, coriandolo, melissa e pino silvestre.
Aroma puro che stimola l’intelletto e il coraggio, indicato per alleviare tosse e asma.

Quiete a base di Ylang-Ylang, arancio amaro e olio di lavanda.
L’essenza di Ylang-Ylang è in grado di dissolvere i lacci dell’angoscia e delle paure e liberare la dolcezza delle emozioni. L’arancio amaro trasforma la malinconia in quiete e invita al raccoglimento e alla meditazione, mentre l’olio di lavanda offre il dono dell’equilibrio e della calma.

Creatività a base di coriandolo, verbena e pino mugo. Aroma stimolante della sfera creativa del nostro essere grazie all’essenza del coriandolo. Verbena e
pino mugo sono delle essenze che aiutano a riprendersi da momenti di stanchezza.

Allegria a base di bergamotto, cedro e arancio dolce. Il profumo fresco e solare del bergamotto ha il potere di stemperare gli eccessi e incoraggia la fiducia
in se stessi. Le essenze di cedro, che dona una profonda carica sensuale e arancio dolce aiutano a controllare le emozioni estreme e le tensioni.

Rigenerante a base di incenso e olio di pino silvestre. L’incenso da sempre mostra agli uomini quale cammino percorrere per arrivare agli dei, è il profumo dell’elevazione, del trasporto oltre le ansie e le preoccupazioni. L’olio di pino silvestre è un purificante dell’aria, un rigenerante delle forze e dell’umore che aiuta a ridimensionare i problemi e apre le porte all’espressione della propria personalità.

Mentale a base di sandalo, incenso e arancio amaro. La fusione di queste tre essenze crea uno stato d’animo di elevazione al di sopra di ogni situazione
d’ansia e di stress ed aiuta ad espandere le percezioni sensoriali del nostro organismo.

Per ulteriori info visitate il sito di Horus e Fontana Forni.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.