Cellulite: i consigli di Sanpellegrino

Abbiamo parlato nei post precedenti del problema della cellulite, di come combatterla con i consigli del nutrizionista e del fatto che anche le donne famose ne soffrono.

La cellulite è quindi un problema al femminile. In inverno siamo sommerse da strati di abiti e non ce ne curiamo più di tanto, ma con la bella stagione per molte di noi scoprire le gambe diventa un problema.

La cellulite è una malattia e come tale va affrontata cercando di risolvere il problema a monte. La causa  infatti va ricercata in  una cattiva circolazione venosa  e andrebbe curata quindi, con l’aiuto di un medico.

Ma nel nostro piccolo cosa possiamo fare per limitare i danni? Sanpellegrino ci dà qualche consiglio in merito.

Il magnesio contenuto nelle acque minerali può darci una mano. Il Prof. Umberto Solimene dell’Osservatorio Sanpellegrino, Direttore della Cattedra di Terapia Medica e Medicina Termale dell’Università degli Studi di Milano, afferma: “Il magnesio controlla l’afflusso di acqua intracellulare e, aiutando la circolazione sanguigna a livello capillare, distende il tessuto nervoso e stimola lo smaltimento dei grassi

Per questo motivo – aggiunge il Prof.

Solimene – può considerarsi un valido alleato nella lotta contro la cellulite. Sono particolarmente indicate le acque che, in base alle classificazioni internazionali, vengono definite “magnesiache” ovvero con una concentrazione di magnesio superiore a 50 mg/L“.

L’introito giornaliero di magnesio, secondo gli esperti dell‘Osservatorio Sanpellegrino, dovrebbe andare  dai 350 a 480 mg/die per gli adulti e 400 mg/die per donne in gravidanza a partire dall’ottava settimana di gestazione.

Questo introito giornaliero oltre a prevenire la cellulite  è alla base di tutti i processi che regolano l’organismo e quindi della buona salute dell’organismo stesso.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Yoga anti-stress (video) e alla Lidl c'è anche il tappetino!

Esercizi migliori per addominali ; Consigli

Leggi anche
Contents.media