Cibi ; Ingrassare

Occorre quindi evitare i cibi che notoriamente fanno ingrassare e che pertanto sono controindicati all’interno di un regime ipocalorico basato dunque sul controllo delle calorie.

Alcuni alimenti vengono inseriti nella dieta credendo erroneamente che siano leggeri e non facciano ingrassare.

In realtà non è proprio così. Vediamo dunque quali sono questi alimenti e perchè fanno aumentare di peso.
Cereali da colazione – quelli venduti comunemente nei supermercati contengono zuccheri e carboidrati raffinati che contribuiscono a far impennare la glicemia già di prima mattina. I picchi di insulina provocheranno dopo poco tempo altra voglia di spuntini a base di carboidrati. Meglio dunque consumare uova a colazione o comunque proteine.
Sciroppo d’agave – in piccole quantità non è dannoso, ma tenete presente che contiene il 70/90% di fruttosio.

quantità eccessive dunque sono deleterie per la linea perchè provocano resistenza all’insulina. Meglio preferire dolcificanti naturali a basso contenuto di fruttosio.

Frumento – oltre a provocare sensibilità al glutine aumenta i picchi glicemici e lo stesso vale per pane integrale anche se quest’ultimo è più sano perchè contiene più fibre. Per abbassare l’indice glicemico del pane si può abbinare del burro di mandorle.

Il muesli – contiene notoriamente ingredienti molto sani come avena e noci.

Spesso però vi sono addizionati zuccheri e altri grassi per cui questo alimento non è più sano, ma può contribuire all’aumento di peso.

Yogurt – quando si sceglie lo yogurt bisognerebbe leggere attentamente l’etichetta, questo perchè non sempre lo yogurt magro che viene spacciato per sano e leggero lo è.

In molti vasetti in commercio c’è lo zucchero e per compensare la mancanza di grassi che vengono tolti dai produttori, vi sono aggiunte altre sostanze per migliorarne il sapore.

Vengono quindi eliminati i grassi per essere sostituiti con zucchero che è peggio. Per cui meglio scegliere un sano yogurt normale con grassi che fa meno danni di quello definito light.

Condimenti per insalata – contengono spesso sale, oli di origine non precisata e spesso sono addizionati con sciroppo di fruttosio. Niente di dietetico dunque per cui è meglio preferire del buon sano olio d’oliva in piccole quantità e abbondare con limone, aceto e spezie.

Succo di frutta – zuccheri, acqua e frutta molto poca. Questi gli ingredienti del succo di frutta classico che in questo modo contribuisce all’epidemia di obesità già dilagante, al pari di una bibita zuccherata. Meglio preferire un frullato o un centrifugato fatto in casa.

Prodotti senza glutine – consumati normalmente da chi soffre di celiachia, si pensa erroneamente che siano anche leggeri e ipocalorici e che possano essere inseriti nella dieta. Attenzione, perchè per compensare il sapore non eccellente dovuto all’assenza di glutine, spesso vengono aggiunti ai prodotti grassi e sostanze che non fanno che aumentarne le calorie e quindi incidere sull’aumento di peso.

Formaggi – contengono molti grassi e sono difficili da digerire ed una cattiva digestione equivale ad aumento di peso. Meglio eliminarli o quanto meno preferire una piccola porzione di quelli leggeri di tanto in tanto

Carni trasformate – wurstel, salumi, affettati sono ricchi di sodio e grassi. Il sodio causa ritenzione idrica e gonfiore ed inoltre dal punto di vista nutrizionale di sano c’è ben poco. Meglio preferire pollo o tacchino alla griglia o pesce.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Musica e parole a sostegno dell'epatologia

RiminiWellness: al W-Dance la danza in tutte le sue espressioni

Leggi anche
Contents.media