Cibi sani ed economici

Ecco qualche consiglio. Per spendere poco e fare del bene alla salute ci sono alcune semplici regole da seguire. Per prima cosa evitate tutto lo junk food. Bibite zuccherate, patatine, hot dog, cibi pronti, fritti e intingoli non fanno altro che far lievitare il conto alla cassa e apportano danni alla salute.

Alla larga anche dalle merendine e dai prodotti da forno iperfarciti e da frutta e verdura esotica. Puntate su cibi semplici come legumi, riso, patate e cereali.

Ecco 10 cibi sani ed economici da mettere nel carrello
Cereali integrali– costituiscono la base della cucina mediterranea. Pasta, riso, pane integrali, cereali come avena e orzo sono carboidrati a basso indice glicemico, ottimi da inserire in una corretta alimentazione. Grazie al loro contenuto di fibre infatti aiutano ad eliminare le tossine e le scorie dall’organismo attraverso la regolarizzazione del transito intestinale e allo stesso tempo evitano impennate glicemiche deleterie per la salute e predisponenti al sovrappeso.

Frutta – senza andare sui frutti esotici e limitandosi alla frutta di stagione si può fare una buona scorta di vitamine e minerali senza svuotare il portafoglio, basta scegliere per esempio, mele, pesche, susine, da consumare come spuntino o anche a colazione con un bel frullato a base di yogurth Yogurt – ormai se ne trovano di tutti i tipi e anche a buon mercato. Basta uno yogurt con qualche frutto per risolvere la colazione o se preferite un bel frullato.

D’altra parte consumare proteine a colazione sembra stimoli il senso di sazietà e faccia arrivare all’ora di pranzo senza voragini allo stomaco Uova – sono di certo tra gli alimenti più sani ed economici che potete scegliere. Un paio di uova la sera a cena con contorno di verdura saziano senza appesantire. Le stesse possono essere consumate a colazione sotto forma di crepes con un velo di marmellata. Come vedete si tratta di un alimento molto versatile.

Fagioli – il cibo dei poveri per eccellenza. In realtà anche se molto economici, i fagioli e tutti i legumi in genere, sono molto ricchi dal punto di vista nutrizionale. Apportano infatti proteine, fibre e una buona quantità di carboidrati, motivo per cui è bene inserirli nel menù quotidiano almeno 2-3 volte la settimana. Patate– altro cibo “povero”, ma nutriente e versatile in cucina. Un contorno di patate con verdura e una porzione di proteine vi risolverà efficacemente il problema del cosa preparare a pranzo senza spendere un patrimonio.

Pomodori – soprattutto nella bella stagione si trovano in vendita a pochissimo prezzo, vale quindi la pena di farne una bella scorta anche perchè molto benefici per la salute. I pomodori contengono infatti licopene, una sostanza che pare in grado di prevenire l’insorgenza delle patologie tumorali. E poi cosa c’è di meglio di una bella fetta di pane nero con pomodoro, olio e basilico per uno spuntino sano e leggero? Muesli e farina d’avena – in aggiunta alla frutta fresca costituiscono un’ottima prima colazione economica e sana Formaggio – in commercio ormai trovate diversi tipi di formaggi, anche a buon mercato e, insieme con le uova, formano una buona cena leggera Riso – ecco un altro cereale che, se scelto integrale, apporta tutti i benefici di un carboidrato integrale all’organismo. Un ottimo primo piatto “povero” può essere riso e patate, oppure riso e fagioli.

Categorie Salute
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dieta per pausa pranzo

Rassodare i glutei ; Esercizi

Leggi anche
Contents.media