Cibi stanchezza

La stanchezza tuttavia, può dipendere anche da altri fattori, il dormire poco di notte, l’abuso di caffè e alcol, uno scorretto stile di vita o un eccesso di liquidi che porta ad alzarsi di notte spesso per andare in bagno.

La stanchezza finisce per ripercuotersi sul buon andamento delle attività quotidiane, lavoro in primis. Per questo motivo occorre rivedere il proprio stile di vita, eliminando le abitudini che possono favorire questo stato di spossatezza. Per esempio dormire e svegliarsi ad orari regolari. Inoltre buona norma è inserire nel proprio menù quotidiano alimenti anti-stanchezza, energetici e salutari.

Eccone 5 da non farsi mancare a tavola
Carboidrati complessi e semplici – questo mix, soprattutto a colazione assicura rilascio di energia a lungo termine e nessun rischio di incorrere in cali energetici a metà mattina.

La colazione è infatti il pasto da cui dovrebbero provenire la maggior parte delle calorie giornaliere. I carboidrati complessi come pane, cereali integrali, verdure amidacee dovrebbero essere quindi mixati a carboidrati semplici come zuccheri, miele e frutta che rilasciano energia immediata. Ecco un modo per cominciare la giornata con sprint. Grassi insaturi come olio d’oliva, avocado, olio di noci e di canola andrebbero consumati regolarmente sostituendo i grassi saturi di burro, maionese e salse varie.

I grassi insaturi inoltre, oltre ad essere una buona fonte di energia aiutano a regolare i livelli di colesterolo. Proteine – aiutano la regolarizzazione del rilascio di energia dei carboidrati e inoltre preservano la massa magra e rinforzano il sistema immunitario. Quindi inserite insieme a pane, pasta e cereali anche alimenti come latticini, carne, pollo, pesce e legumi. Acqua – sembra strano, ma bere acqua aiuta a sentirsi più energici tant’è vero che il nostro organismo sopravvive più a lungo senza cibo, ma pochi giorni senza acqua.

Infatti la disidratazione è una delle cause della mancanza di energia proprio perchè l’organismo è più impegnato a mantenere l’equilibrio idrico che nel fornire energia. Caffè – la caffeina contenuta nel caffè non solo rende più vigili, ma stimola il rilascio di adrenalina anche se questo effetto di solito dura poco e crea una certa dipendenza. Non a caso chi smette di bere caffè accusa mal di testa come uno dei sintomi da astinenza da caffeina.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stretching per il pettorale

Tonificare i glutei: esercizi concentrati (video)

Leggi anche
  • celiachia nei bambiniCeliachia: cos’è e come riconoscerla

    Scopriamo insieme cos’è la celiachia e impariamo come fare per riconoscerla in maniera corretta in modo da trattarla in maniera adeguata.

  • vitamina B12 carenzaCause, sintomi e conseguenze di una carenza di vitamina B12

    La carenza di vitamina B12 può essere scoperta attraverso le analisi del sangue e può essere curata correggendo l’alimentazione quotidiana

  • rimedio naturaleAceto: rimedio naturale contro i crampi

    Per dire addio ai crampi è possibile sfruttare i benefici offerti da uno straordinario rimedio naturale: l’aceto. Scopriamo come utilizzarlo.

  • Dieta delle vitamine, come funzionano i “colori”Dieta delle vitamine, come funzionano i “colori”

    La dieta delle vitamine favorisce benessere psicofisico e perdita di peso. Scopriamo insieme come seguirla correttamente.

Contents.media