Consigli naturali per sopravvivere alle abbuffate pasquali

Se state cercando consigli su come digerire i quintali di cibo che vi siete ingurgitati o vi ingurgiterete in questo week-end pasquale, siete capitati nel posto giusto perché oggi parliamo di rimedi naturali contro le abbuffate pasquali.

Sappiamo già che il cioccolato – ovviamente se assunto con moderazione – è un toccasana per il cuore, per le arterie e un'arma efficace contro la depressione.

Dobbiamo, però, prepararci per affrontare eventuali eccessi – e non solo di cioccolata! – a cui sappiamo già in partenza che non sapremo rinunciare.

Prendiamo spunto dal nostro esperto nutrizionista, il Dr Luca Speciani che dalle pagine del sito Eurosalus raccomanda:
Ogni cibo servito sulle tavole pasquali dovrà essere masticato e assaporato con cura. Sarebbe sciocco ingurgitare come un aspirapolvere le squisitezze preparate per il pranzo di Pasqua. Non si dimentichi che masticare aiuta prima di tutto a digerire meglio il cibo velocizzandone la trasformazione a livello gastrico e a livello intestinale, migliorando l'assorbimento dei micronutrienti.

La masticazione poi riveste un importante ruolo di segnale. Masticando ci si rende conto di quanto si è realmente ingerito riuscendo a identificare quando si è mangiato a sufficienza. Questo discorso vale sia in termini di capienza gastrica ma anche e soprattutto sul piano energetico. Grazie alla masticazione è possibile avere un controllo sull'apporto di energia commisurandola alle reali necessità. Inoltre la masticazione prolungata attiva la lipolisi, cioè lo scioglimento dei grassi di deposito. 
2.

Dopo pranzo perché non andare a fare una passeggiata rilassante all'aria aperta? Questa minima attività fisica permette di cominciare a utilizzare tutta l'energia che si è incamerata esagerando un po' durante il pranzo. Questo rappresenta un segnale estremamente positivo per l'organismo. Oltre a permettere di digerire meglio, un po' di movimento dopo pranzo, insieme al masticare, permette di superare la Pasqua senza qualche chilo di troppo.3. Nella prevenzione delle indigestioni è possibile utilizzare due importanti medicinali omeopatici.

Poco prima di pranzo e poi subito dopo si utilizzeranno 3 granuli di Nux vomica 5 CH e 3 granuli di Antimonium crudum 5 CH, da sciogliere insieme sotto la lingua. Questi rimedi svolgono una buonissima azione di stimolo sulla digestione e sono particolarmente indicati negli eccessi alimentari ed alcolici. Se dopo pranzo permane un senso di ripienezza è possibile ripetere serenamente l'assunzione dei rimedi anche ogni 15 minuti riducendo la frequenza dell'assunzione in relazione al miglioramento ottenuto.4.In aggiunta è possibile utilizzare un prodotto come Biocaricol:la papaia  opportunamente lavorata, migliora la digestione permettendo di superare più facilmente la difficoltà digestiva dovuta a un pasto troppo abbondante. Si utilizzerà una bustina subito dopo aver finito di mangiare.
Contro la nausea, provate anche con la radice di zenzero che potete far bolllire in acqua per una decina di minuti dopo averla tagliata a fette.

Buona Pasqua!

                                                Credit [email protected]Flickr/magaciappi

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Massa magra e massa grassa, le differenze e le tabelle ufficiali per il calcolo

Il mito dell'attività aerobica – 2

Leggi anche
  • Alga Spirulina dimagrante: utilizzi in cucina e dove acquistarlaAlga Spirulina dimagrante: utilizzi in cucina e dove acquistarla

    L’Alga Spirulina è nota per le sue tante proprietà, incluse quelle dimagranti. Scopriamo come utilizzarla e quali sono i suoi benefici sulla salute.

  • intolleranza lattosioIntolleranza al lattosio: i cibi assolutamente da evitare

    Molte persone soffrono di intolleranza al lattosio. Ecco tutto quello che devi assolutamente sapere, e i cibi che devi evitare.

  • parmigiano reggianoParmigiano Reggiano: gli abbinamenti migliori per ogni stagionatura

    Il parmigiano reggiano è uno degli ingredienti più amati della cucina italiana, vediamo alcuni nuovi abbinamenti da usare durare i pasti.

  • Dieta delle Zone Blu: cos'è, quando farla e controindicazioniDieta delle Zone Blu: cos’è, quando farla e controindicazioni

    La dieta delle Zone blu, delle diverse regioni del mondo record della longevità, è una delle diete più seguite. Ecco di cosa si tratta e quando seguirla.

Contentsads.com