Fare attività fisica: i punti deboli

Uno dei problemi che spesso incontra chi si allena da solo è il non considerare le proprie necessità, e gli aspetti nei quali dovrebbe migliorare.

Se vi state allenando per prepararvi ad uno sport specifico non dovreste solo migliorare le caratteristiche che quella specialità richiede: dovreste anche perfezionare i vostri punti deboli.

Facciamo alcuni esempi per chiarirci le idee:
non cominciate a praticare corsa se avete la schiena o il collo rigidi; non cominciate a praticare corsa se siete in sovrappeso; non cominciate a praticare corsa se avete i piedi piatti o se le ginocchia sono fuori asse (varismo-valgismo); non cominciate a fare regolarmente piegamenti sulle braccia (soprattutto le ragazze!) se tendete a stare con le spalle in avanti e/o avete le scapole sporgenti/alate; non fate iperestensioni della schiena (mai, a meno che non soffriate di ipercifosi lombare: fate delle estensioni semplici invece.

Notate che il sito linkato le chama iperestensioni… bah), soprattutto se la curva lombare è accentuata; in generale, non lavorate i muscoli che tendono a “chiudere” (pettorali, bicipiti delle braccia e delle gambe…) se sono ipertonici o corti; rafforzate la parte centrale del corpo (giro vita, schiena) prima di usare grossi pesi, o di sollecitare intensamente la colonna vertebrale (corsa, sollevamento pesi, salti, balzi); curate l’ampiezza di movimento articolare prima di cominciare a potenziare i muscoli relativi; lavorate sulla respirazione fisiologica prima di cominciare a fare sforzi intensi: moltissime persone sotto sforzo respirano malissimo, o addirittura bloccano il respiro; …
Il concetto fondamentale è, a mio avviso, che non è conveniente né salutare praticare un’attività “perché ci piace”, senza valutare quali modifiche è capace di apportare alle nostre fisiologie, alla morfologia ed alla nostra salute in generale.

Ricordiamoci come fanno in Formula 1

Image courtesy zeitnet.it

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pippa Middleton e i glutei da favola: come ottenerli

I benefici delle vacanze durano meno dell’abbronzatura

Leggi anche
  • parmigiano reggianoParmigiano Reggiano: gli abbinamenti migliori per ogni stagionatura

    Il parmigiano reggiano è uno degli ingredienti più amati della cucina italiana, vediamo alcuni nuovi abbinamenti da usare durare i pasti.

  • Dieta delle Zone Blu: cos'è, quando farla e controindicazioniDieta delle Zone Blu: cos’è, quando farla e controindicazioni

    La dieta delle Zone blu, delle diverse regioni del mondo record della longevità, è una delle diete più seguite. Ecco di cosa si tratta e quando seguirla.

  • Quali sono le controindicazioni delle bacche di Maqui?Quali sono le controindicazioni delle bacche di Maqui?

    Le bacche di Maqui, tipiche della Patagonia, hanno anche degli effetti collaterali. Ecco di cosa si tratta.

  • Tisana asparago: benefici e proprietàTisana asparago: benefici e proprietà

    Tisana asparago, tutti i benefici e le proprietà che contiene questo alimento, utile in cucina ma non solo. Ha effetti benefici sull’organismo, sulla pelle.

Contentsads.com