I giovani per i giovani d'Abruzzo: collabora anche tu alla ricostruzione

I giovani protagonisti della ricostruzione. E' questa l'idea del Ministero della gioventù per raccogliere in iniziative coordinate per il post-emergenza nelle aree colpite dal terremoto le decine di offerte di aiuto già arrivate da parte di tanti ragazzi italiani.

"Dopo la prima emergenza verrà il momento in cui i giovani italiani potranno diventare davvero protagonisti della ricostruzione, dimostrando la generosità di questa generazione". Lo ha detto Giorgia Meloni annunciando la prima di una serie di iniziative che il Ministero della Gioventù metterà in campo.

Il fatto che uno dei luoghi simbolo di questa tragedia sia diventata la Casa dello studente può diventare uno stimolo e un'occasione di crescita per tanti ragazzi.

"Vogliamo sensibilizzare il mondo giovanile nei confronti della tragedia che si sta consumando in Abruzzo e realizzare un Fondo Economico per iniziative e progetti in favore dei giovani colpiti dal terremoto. E questa è la prima iniziativa del Ministero della Gioventù e Mtv Italia che  ha trovato una pratica applicazione nella realizzazione di un conto corrente denominato Giovani per l'Abruzzo, destinato alla ricostruzione di una o più strutture giovanili danneggiate e rese inutilizzabili dal sisma" si legge nel comunicato del sito del Ministero.

La somma destinata al Fondo Giovani per l'Abruzzo sarà raccolta grazie a contributi diretti da inviare sul conto corrente BNL intestato a PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – Dipartimento Gioventù – Emergenza Abruzzo, codice  IBAN: IT03 F010 0503 2840 0000 0000 297.

"Sono molti – ha detto il ministro Meloni – i ragazzi disposti a rimboccarsi le maniche che in queste ore chiedono cosa si possa fare per essere d'aiuto alle famiglie abruzzesi colpite dal terribile terremoto.

La Protezione Civile avverte che i primi momenti dopo la tragedia possono essere gestiti solo da soccorritori esperti. Partecipare a una raccolta fondi dedicata ai giovani abruzzesi è un primo modo di essere solidali".

"Il Ministero vuole poi, in collaborazione con il Forum Giovani – spiega ancora il ministro – mettere in contatto i giovani che desiderano collaborare alla ricostruzione con le associazioni di volontariato". Infine, un desiderio: "Mi piacerebbe passare la Pasqua in questi luoghi. E che la politica italiana facesse lo stesso. Penso a una Pasqua di solidarietà".

Fonte: Ministero della gioventù
  0 Post correlati Giorgione tra mito e realtà I bambini chiedono asilo Un minuto per salvare un miliardo di vite I giocattoli dei bambini africani “

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

San Valentino: pronto soccorso per uomini a corto di parole d’amore

Steve Jobs malattia: si curò con la medicina alternativa

Leggi anche
  • diabeteDiabete: come abbassare la glicemia alta

    Il diabete può essere combattuto con una serie di rimedi salutari.

  • articolo 4Come sta cambiando il marketing nel 2021

    Il marketing digitale ha subito un grande cambiamento dopo l’avvento della pandemia Covid-19: la vita delle persone si è trasformata, sempre più connessa all’ambito digitale.

  • family ge6a254ba5 1280Trento: Bonus famiglia negato perchè fa il giocatore di Poker

    Vive di Poker. Tutto in regola. Eppure, il protagonista di questa vicenda ha lo stesso qualche problema.

  • aceto di meleAceto di vino: proprietà e utilizzi

    L’aceto è uno straordinario ingrediente da usare a tavola come condimento, in casa come disinfettante naturale e nei trattamenti di bellezza per la cura della pelle.

Contents.media