Il cibo alternativo alle proteine di origine animale

Spesso quella di non mangiare carne diventa una scelta di tipo salutista ed etico a vantaggio quindi dell’organismo e del pianeta.

Ecco un documentario molto interessante sui danni derivanti dal consumo delle proteine di origine animale

Il problema è che non ci rendiamo conto che consumare carne a lungo termine provoca danni anche mortali.

Il messaggio veicolato dal documentario è un messaggio di allarme, molte patologie tumorali sono provocate dal consumo di proteine animali ed esistono molte pubblicazioni sul tema e sugli effetti tossici che causano le fonti animali.

Vi siete mai chiesti perchè tanta gente muore di tumore, anche in giovane e media età, in modo incomprensibile?

La risposta è nell’alimentazione e nell’uso smodato di farmaci.

Bisogna sfatare il vecchio luogo comune che la carne fa buon sangue, la fettina non si nega ai bambini perchè secondo vecchi retaggi culturali aiuta a crescere, a fare i muscoli!

E’ vero che la carne contiene tutti gli aminoacidi essenziali, ma gli stessi aminoacidi e le proteine si possono ottenere consumando quinoa, consumando verdure a foglia verde come gli spinaci, lo sapevate? Forse no perchè non c’è abbastanza informazione in merito, perchè gli interessi commerciali in gioco sono troppi e prevalenti e la salute passa in secondo piano.

Anche i derivati animali come i latticini, per la caseina contenuta, stimolano la crescita delle cellule cancerogene.

Ma siamo noi gli artefici della nostra salute, siamo noi che decidiamo cosa portare in tavola e allora attiviamoci per salvaguardare la nostra  e quella delle persone che amiamo, cominciamo a rivedere la nostra alimentazione e il nostro stile di vita, ma subito, prima che sia troppo tardi.

Paura di non assumere abbastanza proteine, ferro e altre sostanze benefiche? Basta scegliere proteine vegetali alternative che sostituiscono egregiamente la classica fettina e il formaggio, e portare in tavola frutta e verdura di stagione, semi e legumi.

Ecco gli alimenti che sostituiscono egregiamente le proteine di origine animale

Fagioli – ricchi di fibre, potassio e magnesio, hanno poco colesterolo e quindi sostituiscono la fettina in modo completo.

Lenticchie – ricche di ferro, folati, potassio e antiossidanti, questi legumi riducono l’infiammazione alla base di numerose patologie, anche molto gravi.

Quinoa – si tratta di un cereale che fornisce tutti gli aminoacidi essenziali, quindi molto proteico, ma anche ricco di fibre, magnesio e manganese.

Seitan – molto adoperato soprattutto nella cucina vegana e vegetariana, è un derivato dal glutine di frumento, contiene 20 gr di proteine per tazza. Per gustarlo al meglio va abbinato alle verdure dalle quali assorbe il sapore e alle spezie.

Tofu – derivato dalla cagliata di soia contiene 7 gr di proteine per tazza, va associato a spezie, cipolla e verdure perchè da solo può risultare non molto gradito.

Tempeh – derivato dalla soia fermentata dà il meglio di sè saltato in padella con una salsina leggera e apporta ben 11 gr di proteine per 1/2 tazza.

LINK UTILI:

Carne rossa fa male: tutta colpa della carnitina

Carne bianca e tumore, quali  rischi associati?

Carne rossa: il consumo favorisce tumori e arteriosclerosi

Alimentarsi correttamente: i video-consigli del Prof. Berrino

 

Foto/via Getty Images

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Per gli intolleranti al glutine, Gluten Free Parties con Daniele Bossari

Giornata della Bellezza sostenibile: appuntamento il 13 febbraio

Leggi anche
  • equilibrio intestinaleCome sviluppare l’equilibrio intestinale

    Per sviluppare l’equilibrio intestinale nel migliore dei modi è necessario seguire semplicemente alcuni semplici accorgimenti: scopriamo i più importanti.

  • mal testa prima cicloMal di testa forte prima del ciclo: i rimedi naturali

    Tra i rimedi naturali efficaci contro il mal di testa forte prima del ciclo ci sono la valeriana, la melissa e il salice bianco

  • placche alla golaPlacche in gola: rimedi naturali e sintomi

    Scopriamo quali sono i sintomi principali delle placche alla gola e impariamo a trattarle sfruttando i migliori rimedi naturali.

  • omega 3Integratori di omega 3: a cosa servono

    Gli integratori di omega 3 sono essenziali per tutti coloro che con la sola alimentazione non riescono ad introdurne quantità adeguate.

Contents.media