Notizie.it logo

Il sale iodato come si assume e a cosa serve?

Il sale iodato come si assume e a cosa serve?

Il sale marino normalmente contiene minerali come ferro, magnesio e piccolissime quantità di iodio che non bastano a soddisfare il fabbisogno giornaliero di un soggetto adulto che è di  150mcg.

Con la lavorazione il sale risulta impoverito dei minerali essenziali per cui  è meglio scegliere il sale grezzo di colore grigio o rosa più ricco di minerali.

Lo iodio contenuto nel sale arricchito e in quello non lavorato è un minerale essenziale per le funzioni dell’organismo. Una carenza di iodio infatti, nella prima infanzia porta a ritardo mentale e nell’adulto all’incapacità di concentrazione, all’affaticamento e alla depressione oltre che all’aumento di peso.

Lo iodio aiuta la tiroide a produrre tiroxina e triodotironina gli ormoni che regolano il metabolismo e lo sviluppo.

Miglioramenti derivanti dal consumo di sale iodato anche per le funzioni cerebrali.

I benefici in tal senso si riscontrano con il miglioramento delle funzioni cognitive. Benefici anche per le sindromi depressive dovute spesso anche alla carenza di iodio.

Per quel che riguarda il sistema cardiovascolare il sale iodato aiuta a regolare il battito cardiaco e la pressione sanguigna.

1/2 cucchiaino (200mcg di iodio) è la dose giornaliera raccomandata per un soggetto adulto che ha bisogno di circa 150mcg di iodio al giorno.

Fabbisogno che aumenta in gravidanza e allattamento da 175 a 200 mcg.

LINK UTILI:

Tonno Nostromo Basso in sale, il benessere nasce a tavola

Sale marino integrale, proprietà

Sale marino di Trapani igp: in ritardo la raccolta 2013

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.