Influenza intestinale: cause, sintomi e rimedi naturali

In questi giorni si sta diffondendo un’epidemia di influenza intestinale altamente contagiosa causata dal NoroVirus.

Il contagio avviene attraverso il contatto fisico o con una superficie contaminata. Vale, quindi, il consiglio di lavarsi accuratamente le mani, soprattutto dopo la frequentazione di locali affollati o mezzi pubblici.

L’influenza intestinale dura in genere dalle 24 alle 36 ore, arco di tempo in cui è necessario bere molti liquidi, meglio se solo acqua o tisane che aiutino ad attenuare il senso di nausea come la menta piperita.

Come sempre, quando gli episodi di diarrea sono frequenti ed è utile attenersi a una rigorosa dieta liquida, nessun rimedio è più efficace dell‘acqua di bollitura del riso.

Fate bollire per mezz’ora un pugno 1/2 di riso in 1 litro d’acqua, filtrate e bevete nel corso della giornata. Si tratta di un rimedio indicato anche per i nostri bambini.

Quando le scariche cessano o si fanno meno frequenti, potete ricominciare a mangiare – come ci spiega Giulia Ceschi su Sapori&Ricette – assumendo piccole quantità di cibi insipidi: pane, cracker, grissini, pasta in bianco, riso in bianco, patate lesse, brodo di pollo, pesce o carne bianca.

Prosegue Giulia:

Ricordate che è meglio rifocillarsi con piccole dosi intervallate da un breve lasco di tempo: non sforzatevi a riprendere fin da subito a mangiare le dosi normali, altrimenti rischierete di sovraccaricare di lavoro uno stomaco già irritato.

LINK UTILI:

Influenza 2012: scoppia l’epidemia di gastroenterite virale

Influenza intestinale: cosa mangiare?

Consigli naturali contro il mal di pancia

ll rimedio della nonna contro la diarrea

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La spesa per dimagrire

I rimedi della nonna contro raffreddore e tosse: calzettoni umidi

Leggi anche
Contents.media