Notizie.it logo

La dieta vegetariana in autunno, quali cibi scegliere per un alimentazione sana

La dieta vegetariana in autunno, quali cibi scegliere per un alimentazione sana

La dieta vegetariana prevede l’esclusione di tutti i prodotti di origine animale, anche se alcune varianti prevedono il consumo dei derivati animali. E’ il caso della versione lacto-ovo-vegetariana in cui si consumano anche latticini e uova.

Questo regime alimentare si basa quindi sul consumo prevalente di prodotti di origine vegetale, verdure, soia, legumi, semi, noci, frutta.

Se pianificata correttamente non apporta particolari rischi per la salute, leggi qui

Se l’estate aiuta chi è vegetariano, con una miriade di frutta e verdura di tutti i tipi, con l’arrivo dell’autunno bisogna adattarsi a quello che offre il periodo e quindi modificare leggermente la propria alimentazione scegliendo correttamente i cibi da portare in tavola per non farsi mancare nessun nutriente essenziale.

Protagonista assoluta delle tavole vegetariane e non, in questo periodo è la zucca.

Una tazza di purea apporta circa 7 gr di fibra alimentare oltre a potassio, ferro, vitamina A ed E.

Consumare zucca regolarmente aiuta a rafforzare il sistema immunitario. Questo ortaggio contiene inoltre betacarotene che dà il caratteristico colore arancione, protegge la salute della vista, previene le patologie tumorali e cardiovascolari, per non parlare delle proprietà dei semi di zucca che sono una miniera di zinco, proteine, potassio e magnesio. Ottimi da consumare come snack.

Le castagne sono un altro alimento che  non deve mancare sulla tavola vegetariana. Basso indice glicemico, alto contenuto di carboidrati, ma pochi grassi, ne fanno un alimento gustoso e nutriente ricco di sali minerali come potassio, rame , magnesio, aminoacidi e antiossidanti. Ma le castagne contengono anche i famosi acidi grassi buoni come quello linoleico ad esempio, ottimo per la protezione del cuore.

I cavoli sono invece ricchi di fitonutrienti e vitamine come A, C e K, antiossidanti naturali che prevengono i tumori e le patologie cardiovascolari.

I cavoli sono ottimi soprattutto se la dieta vegetariana è finalizzata alla perdita di peso in quanto contengono solo 33 calorie per 100 gr e un alto contenuto di fibre alimentari, circa il 15% del fabbisogno giornaliero raccomandato. I cavoli inoltre hanno proprietà antinfiammatorie per la glutammina e grazie alla vitamina C rinforzano il sistema immunitario.

I funghi contengono molta acqua e pochissime calorie oltre a molte fibre, aiutano anch’essi a proteggere l’apparato cardiovascolare e contengono riboflavina, niacina e selenio.

Ma c’è una particolare e nuova varietà di funghi che vale la pena di provare e consumare, i funghi Shiitake, sembra contengano un betaglucano dai comprovati poteri quasi miracolosi, aiuta a combattere le infezioni infatti, stimolando il sistema immunitario e a prevenire in modo efficace le patologie tumorali.

LINK UTILI:

La dieta vegetariana allunga la vita

Dieta vegetariana per sportivi

Gli atleti vegetariani italiani e la loro dieta settimanale

 

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.