L'indice glicemico per dimagrire e le tabelle di riferimento

L’indice glicemico di un alimento è la velocità con cui vengono assorbiti gli zuccheri di quell’alimento nel sangue.

Un indice glicemico alto quindi equivale ad un’impennata della glicemia che, se non occasionale, può predisporre all’obesità e ad altre patologie altrettanto serie.

Per dimagrire quindi andrebbero evitati alimenti con un indice glicemico alto, quindi tutti i cibi raffinati, con farina bianca, lo zucchero bianco soprattutto e quindi anche la pasta di semola di grano raffinato.

Al contrario i cibi con un indice glicemico basso, soprattutto quindi quelli integrali aiutano a tenere bassa la glicemia e non ostacolano il dimagrimento.

Anche in questo caso è bene tenere d’occhio le quantità degli alimenti che si consumano e la varietà.

Tra gli alimenti a basso indice glicemico sono da preferire il fruttosio, il latte vegetale, i legumi e la frutta, anche i cereali integrali hanno un basso indice glicemico e, rispetto alla pasta classica meglio preferire la versione integrale oppure alternare cereali come quinoa, riso integrale, grano saraceno, avena integrale

Ma vediamo quali sono gli alimenti di indice glicemico basso, alto e moderato, e vi farete un’idea di cosa è meglio portare in tavola per non ostacolare la perdita di peso

LINK UTILI:

La tabella degli alimenti con l’indice glicemico più alto o più basso

Carboidrati, quelli raffinati dove si trovano?

Le tabelle per il calcolo dell’indice glicemico dei più comuni alimenti

 

Immagine tabella/ forumpalestra.it

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La sicurezza è nelle nostre mani con A2A

A lezione di fantasia

Leggi anche
Contents.media