Lo zucchero bianco fa davvero cosi' male alla salute?

Negli ultimi tempi le pagine web sono disseminate di messaggi allarmistici sulla tossicita’ dello zucchero bianco, il comune saccarosio, c’e’ chi afferma che lesiona i centri nervosi, che provoca invecchiamento precoce, che distrugge tutte le vitamine del gruppo B e chi lo definisce addirittura “veleno bianco”.

Anche molti medici dietologi e nutrizionisti sostengono gli effetti negativi dello zucchero sull’organismo. Alla base della dieta gift  ideata dai Dott. Speciani, lo zucchero e’ un segnale negativo di ingrassamento.

  Al di la’ di tutto questo allarme, c’e’ da dire che lo zucchero presente in natura cosi’ com’e’ e’ fondamentale per l’organismo, e’ fonte di vita come l’acqua e il cibo.

Il problema forse c’e’ nel momento in cui lo zucchero viene sotto posto a processi di raffinazione e trattato con sostanze come il latte di calce e altre sostanze che ne impoveriscono le qualita’.

Questo e’ il punto, la perdita di tutte le qualita’  che possono avere effetti benefici sull’organismo, ma da qui a definirlo veleno bianco ci passa di acqua sotto i ponti.

Credo che la cosa migliore sia la moderazione nell’uso, un cucchiaino nel caffe’ non uccide di certo, ma quantita’ superiori possono a lungo andare provocare carie e aumento di peso, cellulite e diabete.

Stesso discorso va fatto per lo zucchero di canna che non e’ altro che zucchero ottenuto dal succo estratto  dalle canne schiacciate artigianalmente, senza cioe’ l’uso di sostanze chimiche.

Sotto questo punto di vista e’ piu’ sano lo zucchero di canna, ma la differenza in calorie e’ minima, a favore dello zucchero di canna possiamo dire che ne basta meno per dolcificare, ma se preferiamo assumere meno calorie e’ meglio il miele  o il fruttosio.

Un altro dolcificante naturale che io consiglio caldamente per le proprieta’ nutritive di cui e’ composto e’ il succo d’acero.  Se siete a dieta provate ogni tanto a non dolcificare il caffe‘ aggiungendo magari una goccia di latte scremato che lo rende piu’ gradevole al palato, tutto sta ad abituarsi.

A questo proposito vi suggerisco il mio classico “beverone” leggero e nutriente: frullate latte di riso tiepido, fiocchi di avena e un po’ di succo d’acero, otterrete una bevanda ottima per la colazione  con pochissimi grassi ed energetica  e in tal modo non usate zucchero, comunque ricordate che “moderazione” e’ la parola d’ordine, in tutto.

 

Categorie Salute
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chiambretti: in tv cibo meglio del sesso, ma finirà. Scopri perché

Dieta Dukan, la ricetta del budino di latte scremato

Leggi anche
Contents.media