Massaggio rilassante, ecco come eseguirlo

Volete eseguire un buon massaggio rilassante? Non improvvisate, ma cercate prima di imparare qualche tecnica utile! Oggi abbiamo deciso di segnalarvi diverse tecniche per eseguire un buon massaggio, ovvero la tecnica dello sfioramento, della frizione, quella dell’impastamento, della vibrazione e infine la tecnica della percussione.

In primo luogo, dal momento che il nostro obiettivo è quello di eseguire un massaggio dall’effetto rilassante, dovrete fare sempre dei movimenti lenti, per un effetto appunto “calmante”.

Se vi piace l’idea, potreste accendere un incenso al gelsomino, ed utilizzare un olio dalla profumazione rilassante, come quello alla melissa, alla camomilla, al sandalo e così via. Detto questo scopriamo come eseguire le varie tecniche nel giusto ordine!
Sfioramento: fate scorrere le mani sul corpo della persona, eseguendo dei movimenti circolari ed ampi.

Questo massaggio andrà eseguito in maniera lenta e regolare, mantenendo la mano aperta e morbida. Si tratta di una tecnica davvero efficace, capace di allontanare lo stress e le tensioni della giornata. La frizione: si tratta di una tecnica simile a quella dello sfioramento, ma leggermente più intensa e veloce. Grazie a questa tecnica verrà favorita una vasodilatazione cutanea, e sarà anche possibile esercitare un’azione drenante sui liquidi. La frizione andrà eseguita in direzione del circolo venoso, quindi verso il cuore.

Impastamento: questa tecnica è ideale non solo per favorire il drenaggio (in caso di cellulite), ma anche per decontrarre la muscolatura della schiena, favorendo il rilassamento. La tecnica va eseguita attraverso un movimento ritmico di spremitura e rilascio della pelle nella parte interessata. Afferrate la zona di pelle con i polpastrelli di pollice e indice, e mentre tirate (sempre con movimenti “delicati”, visto che si tratta comunque di un massaggio rilassante), imprimete un leggero movimento rotatorio.

Questa manovra è benefica anche per la circolazione. La vibrazione: attraverso questa tecnica, viene impressa un’oscillazione (come un tremore) dalla mano del massaggiatore fino alla cute e poi a tutti tessuti sottostanti della persona che viene massaggiata. Si tratta di una tecnica ottima per rilassare un muscolo contratto e per rilassare il soggetto. La percussione: la tecnica di percussione più indicata per favorire il rilassamento è quella detta “coppettamento” (con le mani disposte a coppa). Se eseguita con movimenti delicati, si tratta di una tecnica che può regalare un effetto distensivo sui muscoli, risolvendo dunque problemi comuni come dolori e contratture, e sciogliere le tensioni.
via Altrasalute.it

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Depressione, sotto accusa il cibo spazzatura (la scoperta dell'acqua calda)

Rimedi naturali per la cura del bebè

Leggi anche
  • combattere ansia allenamentoCome combattere l’ansia con l’allenamento

    E’ possibile combattere l’ansia allenandosi in maniera regolare e praticando trekking, corsa o yoga

  • eserciziI migliori esercizi per contrastare la cellulite su gambe e glutei

    Per contrastare la cellulite su gambe e glutei è possibile praticare frequentemente alcuni esercizi: scopriamo quali sono i migliori.

  • yogaYoga e mindfulness: quali sono i benefici di queste pratiche

    Praticare yoga e mindfulness è un ottimo modo per ritrovare il benessere sia fisico che mentale. Scopriamo i benefici che si ottengono.

  • attività fisica longevità sanaAttività fisica: l’allenamento per una longevità sana

    Per godere di una sana longevità occorre praticare attività fisica regolarmente e in maniera moderata

Contents.media