Michael Jackson: ecco la lettera d'addio del dottor Murray

La celebre pop star era “l’occasione delle vita” per il medico ora sospettato di essere la causa della sua morte. Ecco come il dottor Murray salutò i suoi pazienti.

Cari pazienti addio, ho l’occasione della mia vita“.

Che cosa direste se il vostro medico vi facesse recapitare una lettera che inizia così? Pensereste che ha avto un’offerta per un importante centro di ricerca? Che è stato nominano primario in qualche ospedale all’avanguardia o magari che lo cercano dall’estero?

Sarebbe legittimo.

Quale medico non desiderebbe fare un salto di qualità nella sua professione? Sono sicura che, nonostante il dispiacere e lo smarrimento iniziale in fondo ne sareste pure orgogliosi….

E se vi dicessi che “l’occasione di una vita di cui si parla” è andare a fare il medico personale di una star? Non vi sentireste un po’ traditi come pazienti?

Be’, io sì! Penserei che se “l’occasione di un vita” della persona a cui affidavo la mia salute è diventare il medico personale di un solo individuo, che magari non ha nemmeno tutto questo bisogno delle sue capacità di medico e comunque non a tempo pieno, allora ho riposto male la mia fiducia.

E lo penserei anche se la star in questione fosse Michael Jackson. Anzi, lo penserei a maggior ragione se la star in questione fosse Michael Jackson, perché a questo punto sarebbe evidente che “l’occasione” non è niente altro se non il lauto guadagno.

E il dottor Conrad Murray di guadagno da quel 15 giugno in cui decise di inviare la lettera di addio a pazienti e amici annunciando che lo faceva per prendere al volo “la sua grande occasione”, potrebbe anche averne fatto parecchio.

Sicuramente più di quello che io potrei fare in dieci anni, ma sapendo come è andata a finire direi che … tanto va la gatta al largo che ci lascia lo zampino!

Il dottor Conrad Murray, è infatti il cardiologo al centro del giallo sulla morte del re del pop. Quello che mentre Michael Jackson veniva trasportato d’urgenza in ospedale lasciava tutto, auto compresa, per scappare a 2 mila miglia di distanza, in un luogo in cui non aveva alcun motivo di andare e non in quel momento.

Quello che probabilmente ha fatto l’ultima iniezione di Demerol (quella fatale?) al cantante. Quello che ieri è stato ritrovato e riaccompagnato a Los Angeles dove è stato sentito per più di tre ore dagli investigatori.

Solo come “testimone informato sui fatti“, per carità! – benché i primi esiti dell’autopsia ufficiale (i parenti ne hanno già chiesta una seconda) escludano l’infarto come causa del decesso, non ci sono ancora accuse di reato contro chicchessia – Ma dovrà spiegare molte cose e forse rimpiangerà di aver mandato quella missiva con cui salutava i suoi assistiti per dedicarsi completamente alle cure di Michael Jackson.

Nella foto in alto il dottor Conrad Murray e di seguito la lettera di Murray ai suoi pazienti con il testo completo tradotto (fonte: IGN-Adnkronos).

"Cari pazienti,
sono profondamente addolorato di lasciarvi ma sapete che la mia assenza non sarà definitiva".

"Per un'opportunità di quelle che capitano una sola volta nella vita ho dovuto prendere una decisione molto difficile: smettere di continuare a fare il medico per voi per un tempo indefinito. Nel corso degli anni, vi ho potuto conoscere sia come pazienti che come amici ed è stato più che piacevole prendermi cura di voi e ricevere la vostra fiducia e le vostre confidenze".

"In un modo diverso da persona a persona, la sfida è stata intrapresa con profondità, e in molti casi con successo, per ciascuno di voi. Resta ora la mia preoccupazione per la vostra salute. E dunque mia premura è in questo momento quella di trovare un sostituto che continui al meglio il mio lavoro dandovi così la possibilità di proseguire la cura intrapresa, con noi o altrove, come deciderete."

"Durante il mio periodo di assenza io continuerò comunque a seguire il più possibile il lavoro, ma lo farò a distanza. A nome della mia famiglia e del mio staff vorrei ribadirvi tutto il nostro apprezzamento. Sono profondamente addolorato di lasciarvi a questo punto, ma sapete che la mia assenza non sarà definitiva. Auguro a ciascuno e a tutti voi salute, felicità, successo, ricchezza e pace."

Grazie, Conrad Murray

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

ristorante cinese;dieta

La dieta per la pancia piatta per perdere centimetri sull'addome

Leggi anche
Contents.media