Notizie.it logo

Niente scuse! Play 4 your rights con MTV

Niente scuse! Play 4 your rights con MTV

Il canale televisivo completamente dedicato alla musica tenta il grande salto nello sport ma lo fa senza rete. Play 4 your rights, la trasmissione affidata a Francesco Mandelli, volto storico di Mtv punta direttamente al cuore dello sport, di quello vero e ben lontano dal semplice show business.

Dopo Pistorius che da atleta si improvvisa cantante per beneficienza, il mondo della musica di chi la fa per professione, scende in campo a favore dei diritti umani. Niente campagne e messaggi più o meno occulto pro-Tibet o anti-Cina. Qui le olimpiadi sono solo il pretesto per un discorso più ampio, globale, perché quello dei diritti negati è un peccato di cui tutti continuiamo a macchiarci ogni giorno.

Più che un programma Play 4 your rights è un viaggio ai confini dell'estremo: nei Paesi dove i diritti umani sono ancora privilegio di pochi e lo sport lo strumento per la loro conquista da parte dei molti.

Etiopia in compagnia del campione olimpico sui 10 mila metri Haile Gebrselassie, in Brasile con i ragazzi delle favelas del progetto Luta pela Paz, in India con Neha Aggarwal e le altre ragazze del tennistavolo.
Il vj Francesco "Nongiongio" Mandelli non è uno sportivo nel vero senso della parola, nonostante i trascorsi giovanili nella squadra di calcio di Osnago, cittadina lecchese dove è nato, ma come ammette lui stesso forse è proprio per questo che è stato scelto "sono curioso, e un ottimo esploratore – dice infatti di sé – e sono perfetto per questo programma che vuole riportare lo sport al rispetto delle regole e dello spirito olimpico".

Nel post di presentazione su noexcuse di Mtv, Mandelli scrive di aver deciso di accettare la conduzione di Play 4 Your Rights "per scoprire come lo sport possa cambiare la vita di una o di molte persone. Un tempo si fermavano le guerre per poter disputare i giochi olimpici, io mi sono preso un po' di tempo per capire come lo sport possa contribuire a costruire un mondo dove i diritti fondamentali delle persone siano di tutti e non solo di alcuni".

Play 4 your rights, in onda il sabato pomeriggio alle 15.30, è un atto concreto a sostegno di No Excuse 2015, la campagna dell'ONU per il raggiungimento degli "Otto obiettivi del Millennio".

"Sono partito senza sapere quello che avrei trovato. – spiega Mandelli – Oggi vedo nei cinque cerchi olimpici tutta la forza e il valore dello sport per creare un mondo più giusto".

Speriamo che anche solo guardando il programma alla Tv si possa raggiungere lo stesso risultato.

Provare comunque non costa nulla.

0 Post correlati Pedalando incontro ai sogni Prandelli, un’architetto nel pallone Lo zen e l’arte di giocare a tennis Lupi di mare si diventa col tempo

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.