Notizie.it logo

Olio di zafferanone

Olio di zafferanone

I semi di cartamo per poter essere utilizzati devono essere trattati. In questo modo si ottengono dai semipressati olio monoinsaturo, utilizzato in cucina e polinsaturo, usato normalmente per condire.

Ma vediamo quali benefici apporta il consumo di questo olio alla nostra salute. Per prima cosa l’olio di zafferanone è un’ottima fonte di vitamina E, utile per rafforzare il sistema immunitario e per combattere i radicali liberi spesso responsabili delle malattie cardiovascolari.

Per questo consumare olio di zafferanone aiuta a prevenire le malattie di cuore, previene le patologie tumorali e inoltre allevia i sintomi connessi al diabete e all’ipertensione. Un cucchiaio di olio di zafferanone fornisce circa 4,6 mg di vitamina E.

Ma forse non sapete che l’olio di zafferanone è un ottimo antirughe e un toccasana per la salute dei capelli ed è molto efficace per ridurre le infiammazioni della pelle. I petali della pianta possono essere utilizzati per preparare un ottimo tè.

Questo olio tra quelli in commercio è quello con la più alta quantità di acido linoleico. Tuttavia il consumo su base regolare deve essere concordato con il medico perchè esistono alcuni casi in cui è controindicato come per le donne in gravidanza in quanto può portare alle contrazioni.

Pare inoltre che l’olio di zafferanone sia di ottimo supporto nelle dieta. Da alcune ricerche è infatti emerso che il consumo regolare aiuti a ridurre il girovita grazie all’acido linoleico contenuto. I partecipanti che hanno fatto da cavia in queste ricerche pare abbiano ottenuto un aumento della massa muscolare.

Inoltre il consumo di questo olio aiuta a regolarizzare il livello di zuccheri nel sangue, ecco perchè è molto utile per chi soffre di diabete.

Infine questo straordinario olio aumenta i livelli di colesterolo buono riducendo quello cattivo.

Attenzione all’interazione con alcuni farmaci di uso comune come l’Aspirina e alcuni antinfiammatori. Il rischio è di interferire con questo farmaci provocando ecchimosi e sanguinamenti per l’effetto anticoagulante.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.