Notizie.it logo

Perché munirsi di guanti e raccogliere l'ortica

Perché munirsi di guanti e raccogliere l'ortica

Durante le nostre passeggiate quotidiane, non esitiamo a raccogliere le foglie d'ortica che abbondano nei campi in primavera/estate. Attrezziamoci con un paio di guanti e un coltello, avendo cura di tagliare la piantina a circa una decina di centimetri da terra. Ma quali benefici apporta l'ortica e come va assunta?

L'ortica che è un po' l'incubo dei bambini giocherelloni e degli adulti sbadati è in realtà un toccasana per il nostro organismo, soprattutto in primavera quando abbiamo più bisogno di depurarci. L'ortica, infatti, possiede proprietà diuretiche e depurative che la rendono indicata in disturbi come la cistite, la gotta, i dolori reumatici e per le pelli grasse tendenti all'acne. L'ortica è, inoltre, ricca di vitamina A e C. Possiamo sfruttare le foglie di questa pianta erbacea in salutari e gustose ricette. In erboristeria, possiamo reperire o ordinare il succo di ortica che se assunto al mattino, a digiuno, ci aiuterà a iniziare la giornata con la giusta carica.

Se essicchiamo le foglie di ortica, avendo cura di radunarle in mazzi, in un luogo ombreggiato e ventilato e le conserviamo in sacchetti di carta o tela, potremo sfruttare con un infuso le virtù depurative di questa pianta, in qualsiasi periodo dell'anno. Con due cucchiaini di foglie di ortica lasciate in infusione per una decina di mInuti nell'acqua bollente di una tazza da tè, avremo una bevanda altamente purificante ed energizzante.

Non dimentichiamo poi l'utilizzo dei decotti di ortica (un cucchiaio colmo di droga in un litro d'acqua) nel risciacquo dei capelli grassi con forfora.

Verrebbe proprio da dire: evviva l'ortica!

                                  Credit Image@Flickr/photoni

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.