Rimedi omeopatici contro l'afonia da stress

Devo ammettere che ammiro chi sale sul palco di Sanremo e canta meravigliosamente come se non avesse davanti un pubblico pronto sì ad applaudire, ma anche a fischiare, in caso qualcosa andasse storto. Insomma da soggetto ansioso come sono io, so per certo che non mi uscirebbe un filo di voce; quando sono particolarmente agitata e/o stressata, infatti, vengo colpita da afonia.

E in quei momenti mi curo con l'omeopatia

Per chi si emoziona facilmente e parla spesso con la voce rotta, nei momenti di maggiore tensioneè indicatoIgnatia amara alla 15CH da assumere nella misura di 5 granuli alla sera; in associazione, il mattino sarebbe preferibile assumere 5 granuli di Manganum aceticum alla 9CH

Se alla vigilia di un esame, di un colloquio importante, di un matrimonio ecc. ci sentiamo paralizzati e proprio non riusciamo ad aprire bocca, come nel peggiore degli incubi, proviamo con Gelsemium sempervirens alla 15 CH, una dose la sera prima del momento fatidico e una la mattina al risveglio prima di affrontare i nostri fantasmi.

Se invece non c'è una motivazione che scateni l'ansia ma notiamo una certa difficoltà e disagio nel pronunciare le parole per intero, probabilmente stiamo vivendo un conflitto interiore al lavoro o nella vita privata; proviamo con Ignatia amara alla 15 CH,nella misura di una dose la sera e una la mattina.  

Se soffriamo di questi disturbi nel periodo antecedente l'arrivo del ciclo mestruale – ahimè… maledetta sindrome premestruale!– proviamo ad assumere il decimo giorno del ciclo una dose di Folliculinum alla 15CH.

E così saremo tutti pronti per Sanremo… va bhè non esageriamo…

Credit Image @ Flickr/floreslyselia

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La magia de L'illusionista è pura poesia

Allenamento in bicicletta per dimagrire

Leggi anche
Contents.media