Rimettiamoci in forma per l'estate – I nostri punti deboli

di Gianfranco Di Mare

Performance Engineer

Se ci poniamo un problema fitness per l’estate che si avvicina significa, naturalmente, che non siamo soddisfattissimi del nostro aspetto.
In questo post iniziale vorrei evidenziare i problemi più frequenti secondo la mia esperienza, in un ordine più o meno decrescente di frequenza:

 

Per le donne

cellulite, sovrappeso generale, giro vita, giro coscia, caviglie spesse, smagliature, glutei ipotonici, seno ipotonico, pelle dall’aspetto invecchiato, viso stanco, occhiaie.

 

Per gli uomini

sovrappeso generale, giro vita, ventre gonfio o cascante, poco tono muscolare, aspetto troppo “liscio”, caduta dei capelli, pelle dall’aspetto invecchiato.

Come si vede, l’insieme delle “desiderata” copre uno spettro molto ampio, ed è un misto di situazioni del momento e di problemi che – solitamente – ci portiamo dietro da tempo, sui quali è invece più difficile intervenire, soprattutto in breve tempo.

Questa panoramica ci fornisce subito un’indicazione: che la spiaggia – e più in generale l’estate – viene percepita come un luogo in cui si viene giudicati, o si compete in termini di sensualità e seduzione.

Vorremmo tutti essere più belli, il che significa anche che esporre il nostro corpo seminudo – nonostante si tratti di un atto comunemente accettato e condiviso – evoca comunque una maggiore sensualità e mantiene il suo valore erotico, a qualsiasi età. Non abbiamo paura di questi termini, sono i più giusti!

Ricapitolando, i problemi possono riassumersi così:
problemi dismetabolici (sovrappeso, cellulite, ritenzione idrica) problemi dermatici (pelle avvizzita, smagliature, capelli) problemi di tono muscolare (aspetto poco tonico, postura poco “sportiva”, profilo generale del corpo insoddisfacente) problemi di “freschezza” (aspetto stanco, occhiaie) lassità (pelle avvizzita, seno poco tonico).

In effetti, per curare la cellulite (ne abbiamo parlato a partire da qui) è necessario dare al corpo una seria “sferzata metabolica”, nessuna crema o pillola farà il miracolo. Anche le diete dimagranti, seppure ben concepite, riducendo gli accumuli lipidici lasciano emergere le isole cellulitiche mettendole ancora più in evidenza, a meno che non si tratti di un problema molto recente (pochi mesi), e non abbiamo quindici anni…

Per migliorare invece il nostro aspetto generale, è importante capire che se il tono muscolare aumenta un po’, ed il grasso scende un po’, ci possono già essere cambiamenti abbastanza significativi in poche settimane, soprattutto se si riduce un’eventuale ritenzione idrica.

Ma attenzione!: purché sia grasso per davvero e non acqua, come accade invece con le diete veloci e drastiche.

Restate collegati, si continua!

Image courtesy travelcharme.com

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le 5 ricette senza glutine per celiaci facili da fare

Fitness: scegliere l'attività sportiva

Leggi anche
  • costa trabocchi via verde bici regione abruzzo altaAbruzzo Bike Friendly, un’offerta cicloturistica per tutti

    La regione Abruzzo è sinonimo di libertà, natura, cultura e tradizione: elementi che rendono questa regione perfetta per tutti coloro che vogliono andare in vacanza vivendo luoghi, paesaggi ed esperienze in sella alla bicicletta.

  • ragazza fa hoola-hopCome allenarsi a casa
  • smartwatchQuale smartwatch comprare
  • Dieta e running: come dimagrire correndoDieta e running: come dimagrire correndo

    Dieta e running sono fondamentali per perdere peso e restare in forma, ma occorre adottare atteggiamenti corretti per raggiungere lo scopo. Scopriamo

Contents.media