Tagli (drastici) alla cultura!

«Il nostro Paese ha il 75 per cento del patrimonio culturale mondiale.
Tagliare i fondi è come tagliarsi le palle!»
Lina Wertmuller, regista

Che metafora eloquente. Dolorosa, ma capace di rendere bene l’idea del futuro che ci aspetta.

Un po’ meno violenta, ma ugualmente efficace è anche la dichiarazione dell’attrice Fanny Ardant, la quale ha dichiarato che «Il cinema, la musica, l’arte, la cultura, sono l’anima di un popolo: senza saremmo solo pecore».

Anche la vignetta che illustra questo post direi che rendono dolorosamente l’idea di quanto sta messa male la cultura in Italia.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fiera del Fitness a Rimini: True Power Yoga

Fotografia fra eros e natura su Max

Leggi anche
Contents.media