Tornare in forma dopo l’estate: 10 diete efficaci

Tornare in forma dopo l'estate può risultare un obiettivo facilmente raggiungibile se si segue una corretta dieta per il proprio metabolismo.

Tornare in forma al rientro dalle vacanze non è difficile, soprattutto se i kg da perdere sono pochi. Ogni corpo ha esigenze differenti, per questo proponiamo 10 differenti diete che si adattano alle necessità di ognuno.

Tornare in forma dopo l’estate: 10 diete efficaci per ogni esigenza

Mini dieta veloce dei 3 giorni – si tratta di un mini programma dietetico che in soli 3 giorni farà perdere kg costituiti da liquidi, ma che permetterà di rientrare negli abiti in quanto porterà il fisico a sgonfiarsi e ad eliminare le tossine accumulate attraverso un’alimentazione disordinata.

Le calorie apportate sono pochissime: 870 calorie per il primo giorno, 1149 per il secondo e 859 per il terzo.

Dieta Dukan – il regime classico prevede una fase di attacco che varia da 1 a 5-7 giorni in cui si consumano solo proteine, una seconda fase di crociera in cui si alternano giorni di proteine pure e giorni di proteine + verdure, una terza fase di consolidamento in cui si reintroducono gradualmente tutti gli alimenti, ed infine una fase di stabilizzazione da seguire per tutta la vita con l’obbligo del giovedì di sole proteine.

Se avete pochi kg da perdere potete limitarvi a seguire la sola fase di attacco seguita poi dalla stabilizzazione.

Dieta Dukan dei 7 giorni – si tratta di una versione rivisitata della dieta Dukan classica, una versione soft pensata per chi di kg da perdere ne ha pochi, 5 kg circa, e non riesce a seguire la dieta originale per la sua rigidità.
Questa dieta “alleggerita” è ideale per chi è costretto a pranzare spesso fuori casa.

Consiste in un regime a scalare che dura appunto 7 giorni. Ogni giorno della settimana si aggiunge un alimento mentre la domenica prevede un pasto libero.

Dieta del limone e sciroppo d’acero – pensata più come regime detox questa dieta aiuta la perdita delle tossine e a smaltire l’accumulo dei liquidi, ideale se si desidera una dieta veloce che duri lo spazio di un weekend. La versione made in Hollywood è piuttosto rigida e dura circa 1 settimana, ma si può seguire una versione più leggere, di circa tre giorni, sostituendo ad uno dei pasti principali una bevanda a base di succo d’acero, succo di limone, cannella e pepe di Cayenna.

Dieta mediterranea – un regime mediterraneo composto in modo corretto aiuta a perdere circa un paio di kg al mese. Sembra poco, ma non lo è se si considera che la perdita di peso sarà graduale e duratura.
É necessario ridurre le porzioni dei carboidrati, rigorosamente integrali, e consumare un frutto o uno yogurt per merenda riservando alla colazione la maggior parte dell’introito calorico giornaliero.
I grassi vanno scelti in modo oculato e parsimonioso: sì all’olio d’oliva e ai grassi buoni come l’omega 3, contenuto nel pesce e e nella frutta secca.

Dieta del gruppo sanguigno – si tratta di una dieta rivisitata in versione italiana dal Dott. Piero Mozzi che consiste nell’attribuire alcuni alimenti benefici, neutri o negativi per ogni gruppo sanguigno. Ogni gruppo ha quindi i suoi specifici alimenti a cui deve attenersi per essere in salute e per prevenire patologie degenerative. Per perdere peso bisogna inoltre adottare alcuni accorgimenti, per esempio evitare il consumo di alcuni carboidrati soprattutto alla sera.

Dieta metabolica – la dieta ideata dal Prof. Mandatori tiene conto dei diversi tipi di metabolismo da determinare attraverso un apposito test. Ad ogni tipo di metabolismo, che può essere lento, medio o veloce, corrisponde uno schema dietetico diverso.

Dieta low carb – Le diete iperproteiche a basso quantitativo di carboidrati, fermo restando i possibili effetti collaterali, aiutano a perdere peso. La dieta low carb rientra in questa categoria e si basa sull’assunto secondo il quale riducendo i carboidrati si abbassa il livello di insulina. Il grasso immagazzinato dall’organismo verrà quindi usato per produrre energia favorendo il dimagrimento e limitando il rischio di incorrere in patologie gravi.

Dieta di South Beach – è un regime ipocalorico made in USA ideato dal Dott. Agatston, cardiologo, per i suoi pazienti. Questa dieta, che ricorda un po’ la Dukan e che promette una rapida perdita di peso tra gli 8 e i 12 kg, consiste in 3 fasi. La prima dura 14 giorni ed è quella più difficile in quanto riduce al minimo il consumo di carboidrati eliminandone intere categorie. Nelle fasi seguenti si incominciano a reintrodurre gli alimenti eliminati e la perdita di peso diviene più lenta. L’ultima fase è rappresentata dal mantenimento, ma, come avverte il Dott. Agatston, se si inizia ad ingrassare nuovamente occorre tornare alla fase 1.

Dieta Fast – è la dieta del digiuno intermittente pensata per chi non riesce a sottoporsi a regimi alimentari troppo drastici. La dieta prevede in fatti un’alimentazione normale per 5 giorni a settimana, mentre per i restanti due l’introito calorico non deve superare le 500 calorie nel primo giorno e le 600 nel secondo. La perdita di peso si attesta sui due kg a settimana.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Allenare gli addominali in vacanza

Dieta dimagrante iposodica: il menù tipo

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.