Una parentesi ed una puntualizzazione

Sembrerebbe ovvio, ma forse non lo è.
La psicologia della percezione e della suggestione ci hanno insegnato che non esiste la percezione assoluta, e che sono sempre il contesto ed il soggetto che percepisce a dare il valore alle cose.
Ho scelto allora di essere chiaro su questo punto, sfidando il limite dell’ovvio, per sottolineare che non ho alcun legame con i vari annunci promozionali che costellano queste pagine: né la rilevanza né l’affinità dei contenuti pubblicitari con quanto scrivo vanno intese come un avallo scientifico o tecnico da parte mia.

Forse era inutile dirlo, forse no, visti soprattutto i contenuti di molti post apparsi su questa colonna (si veda ad esempio qui, e qui, e qui e qui e qui …).

Devo ammettere di essermi posto, cominciando questo progetto, il problema morale: cosa fai, parli male dei pubblicitari, che vendono per scienza ciò che scienza non è, e poi ti fai foraggiare? È bene specificare infatti, per chi non ne sia consapevole, che Blogosfere è un network professionale, e che i suoi autori percepiscono un onorario funzione diretta degli annunci che vedete qui attorno.

Ho poi deciso di intraprendere l’avventura, sostanzialmente per tre ragioni:
per quanto possano valere le mie idee, ho la possibilità in questo modo di raggiungere un gran numero di appassionati e di persone che, in genere, sono alla ricerca di informazioni autorevoli (mi prendo la… responsabilità di quest’affermazione ) il fatturato di una tale impresa per conto dell’autore è risibile, il che esclude (se non altro per me in persona) l’eventualità di… vendersi agli sponsor! conto su un consapevole distacco da parte dei lettori, e sulla loro capacità di discernimento.

Buon proseguimento!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

A Milano si discute di alimentazione e obesità

La bellezza dell'insieme

Leggi anche
Contents.media