Vi sembrano grassi questi bambini?

Guardate bene le immagini di questi due bambini inglesi. Vi sembrano obesi?
No?! Ebbene sappiate che le loro mamme hanno ricevuto una comunicazione scritta dalla loro scuola che li avvisava del pericolo a cui vanno incontro i piccoli se non si prenderanno al più presto provvedimenti per curare la loro obesità.

E va bene la necessità di contrastare il diffondersi dell’obesità tra i bambini, ma qui si sta esagerando. È vero, ed è dimostrato scientificamente, che spesso i genitori tendono a non vedere i problemi di peso dei loro figli nemmeno quando gravi sia in un senso sia nell’altro, ma non è forse cieco anche il sistema scolastico che preso dal panico per l’epidemia di obesità tra i suoi studenti si mette a pesarli e misurarli interpretando
le tabelle di crescita senza un minimo di senso critico come in questo caso?
I due pargoli in questione, le cui foto stanno facendo il giro del mondo per volontà delle madri indignate dall’etichetta di obesi attribuita ai loro figli, superano effettivamente il 99 percentile delle suddette tabelle, ma solo per pochi decimi di punto.

Un’inezia dal punto di vista matematico che però li fa passare automaticamente dalla normalità alla patologia e quindi passibili di ricevere la famigerata lettera.
Ora io mi e vi chiedo: chi è più cieco in questo caso, le madri che non vogliono vedere il rischio per la salute insito nell’obesità dei loro figli o la Scuola che vede il rischio in quei pochi decimi di punto, ma non nella lettera che ha inviato alle due madri?

Quando si dice la trave e la pagliuzza!!!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La scienza dei terremoti: tutti i video raccolti in rete

Kick boxing per imparare a difendersi

Leggi anche
Contents.media