Walter Bonatti, spostando i confini un po' più in là

«Se ti è nato il gusto di scoprire non potrai che sentire il bisogno di andare più in là.»
Walter Bonatti, alpinista, esploratore e giornalista italiano.

E a Walter Bonatti il gusto di scoprire era nato. Sentiva il bisogno di andare un po’ più in là in ogni cosa che faceva.

Prima da ginnasta. Poi da alpinista ed esploratore e, infine, scrittore e giornalista – è stato autore di numerosi libri e innumerevoli reportage nei quali ha riportato le sue esperienze di esplorazione e avventura nelle regioni più impervie del mondo come inviato del settimanale Epoca pubblicato dalla Arnoldo Mondadori Editore -. I confini del cielo non li aveva ancora mai voluti superare, anche se più volte c’era andato vicino. Oggi ha voluto togliersi anche quello sfizio lasciandoci improvvisamente con un vuoto da colmare.

Advertisements

Sarà impossibile: come ogni leggenda la sua esistenza sarà irripetibile.

Di Walter Bonatti e del suo carattere tipicamente montanaro si è detto e scritto molto. E ancora ne sentiremo. Difficile comunque pensare a qualcuno che non ne abbia apprezzato le doti. A lui il compositore e pianista Stefano Ianne, ha dedicato il brano musicale dal titolo Quota 8100, presente nell’album Piano Car (2010) che trovate qui di seguito.

Categorie Notizie
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Stretching per gli addominali: esercizi

Libri anteprima: il Don Giovanni di Mozart per bambini e ragazzi

Leggi anche
Contents.media