Dieta di settembre, come perdere peso dopo le vacanze

La dieta a settembre è utile per perdere peso dopo l'estate. Assieme ad un buon regime alimentare, si può pensare di usare integratori.

Settembre è il mese ideale per seguire una dieta. Lontani dalle vacanze estive e ancora molto lontani dal Natale, si può pensare di dimagrire qualche kg in pace. Come perdere peso dopo le vacanze? Si può pensare di seguire un corretto regime alimentare, magari incentrato su cibi leggeri, ma non solo.

dieta di settembre

La dieta di settembre deve essere varia, ricca e bilanciata, ma allo stesso tempo molto leggera. Se l’obiettivo è, infatti, quello di perdere qualche kg, l’apporto calorico non deve essere eccessivo. Ma non si deve essere nemmeno denutriti: ecco perché una dieta corretta è fondamentale. Dobbiamo cercare di evitare le diete fai da te, che possono essere anche molto drastiche. Chiedere consiglio ad un esperto del settore, ad esempio un nutrizionista o un dietologo, può essere la scelta migliore da fare.

Questi esperti, infatti, creano appositamente regimi alimentari tenendo conto di vari fattori. Questi fattori sono, ad esempio, l’indice di massa corporea, il sesso, le malattie ereditarie, l’assunzione di farmaci, la vita sedentaria o meno. In questo modo, potranno creare appositamente anche per voi una perfetta dieta.

Quando si decide di seguire una dieta, oltre a diminuire l‘apporto calorico si deve considerare l’idea di fare piccoli pasti, ma frequenti.

Ciò serve all’organismo per non far rallentare troppo il metabolismo. Un metabolismo troppo lento, infatti, tende a non far bruciare grassi e calorie. Molto importante, poi, consumare frutta e verdura di stagione. In questo caso, settembre ci viene incontro con molti prodotti buoni, come i fichi, l’uva, insalate. L’uva, ad esempio, ha soltanto 66 calorie per 100 grammi di prodotto. E’ ricchissima di vitamine e di sali minerali perfetti per il nostro organismo, ha un effetto rilassante e ci dà anche una mano alla circolazione sanguigna.

Anche altra frutta, come le pere ed i cachi sono molto utili. Le prime hanno soltanto 30 calorie per 100 grammi e sono molto ricche di fibre, zuccheri semplici ed acqua, oltre a potassio e magnesio. Possiamo pensare di consumarle alla mattina. Perfetti per la colazione sono anche i cachi, che hanno molte fibre, vitamina A, calcio e potassio. E’, inoltre, un frutto che può dare una grossa mano contro la ritenzione idrica e, quindi, contro gli inestetismi della cellulite.

Per ciò che, invece, riguarda la verdura, possiamo pensare di consumare in buone quantità la lattuga, i funghi, le melanzane, cetrioli, bietola, cicoria, cipolla, patate, pomodori, peperoni, piselli, ortica, scalogno, rucola. Da ricordare di eliminare dalla nostra alimentazione le bevande gassate e zuccherine, che non saziano ma che apportano moltissime calorie, così come dobbiamo ricordare di non eccedere con i dolci e con gli alcolici, che intasano l’organismo di scorie.

Programma per la dieta settimanale di settembre

Vediamo, adesso, qual è il programma ideale per la dieta settimanale di settembre. Non tutte le diete sono uguali, ovviamente. Abbiamo bisogno di un regime alimentare che ci possa far dimagrire e, allo stesso tempo, che ci nutra e che non ci faccia sentire troppo la fame. Ecco uno schema settimanale valido come esempio, che possiamo prendere in considerazione qualora si voglia perdere qualche kg di troppo.

La colazione può essere uguale per tutte le mattine della settimana. Possiamo assumere un caffè o un tè non zuccherati, assieme ad un paio di fette biscottate (meglio se integrali) con un velo di marmellata o di miele senza zuccheri aggiungi. Al lunedì, possiamo consumare 150 g di carne bianca, tipo petto di pollo o di tacchino, con un piatto di verdura cruda o cotta, più 40 g di pane. A cena, potremo optare per un minestrone di verdure senza pasta e senza legumi, 80 g di ricotta light e una fettina di pane. Nel pranzo del martedì potremmo consumare 120 g di pesce magro, meglio se cucinato con metodi leggeri come al cartoccio o alla griglia, accompagnato da un’insalata e una fettina di pane. A cena, andranno bene due uova sode con verdura a piacere, più 40 g di pane integrale o di segale.

Nella giornata di mercoledì, a pranzo 100 g di fiocchi di latte o una mozzarella light, con 40 g di pane e insalata a piacere. La sera del giovedì, via libera a 60 g di pasta integrale condita con sugo leggero di verdure, oppure al pomodoro, assieme ad un piatto di verdure miste a piacere. Per ciò che, invece, riguarda il giovedì, possiamo optare a pranzo per un tonno piccolo al naturale, 40 g di pane o insalata verde mista. A cena, 150 g di carne bianca ai ferri con delle verdure grigliate, più una fettina piccola di pane.

Passiamo, adesso, al venerdì. A pranzo si può consumare 60 g di riso integrale alle verdure, più una insalata a piacere. A cena, invece, ancora 120 g di pesce al cartoccio, più un piatto di pomodorini e una piccola fettina di pane. Il sabato possiamo consumare 60 g di legumi (fagioli, ceci o lenticchie) con verdure. A cena, invece, un piatto di bresaola, rucola e poco grana, condita con olio, limone e pepe nero, più 40 g di pane integrale o di segale. Infine, il menù della domenica. A pranzo 70 g di pasta integrale con sugo di pomodoro o di verdure, più un piatto di insalata mista. A cene, invece, minestrone di verdure, 80 g di ricotta e 40 g di pane.

Questo è soltanto un tipo di menù con schema settimanale da prendere in considerazione se vogliamo perdere qualche kg a settembre. In alternativa, possiamo cercare tantissime idee per diete un po’ ovunque. Queste si trovano facilmente anche sui libri, da acquistare in libreria oppure in Amazon. Per far funzionare al meglio una dieta, ricordiamo di fare anche qualche spuntino, a metà mattinata e a metà pomeriggio, meglio se a base di frutta o di yogurt, con un po’ di frutta secca. Ciò ci servirà ad arrivare alla cena o al pranzo un po’ meno affamati e a tenere sempre alto il metabolismo. Inoltre, è utile bere durante la dieta un grosso quantitativo di acqua. La quantità consigliata è sempre la solita: almeno un litro e mezzo di acqua lontano dai pasti, da aumentare se facciamo sport o se fa molto caldo.

Come abbiamo avuto modo di vedere, seguire una dieta non è certo l’unico modo per perdere peso. Se, ad esempio, accanto ad un buon regime alimentare ipocalorico usiamo fare dello sport, saremo certi di ottenere migliori risultati. Basta anche una camminata di mezz’ora al giorno: non è certo necessario pagare abbonamenti a costosissime palestre per perdere peso. Si può optare per un giro in bicicletta, per una nuotata in piscina o al mare, una corsa in un parco.

Tutto va bene, purché si abbia intenzione di muoverci un po’. Infine, abbiamo visto come, assieme al regime alimentare ipocalorico e allo sport, si può aiutare l’organismo a perdere peso attraverso l’uso di validissimi integratori. L’importante è che questi integratori siano sempre di origine naturale, onde evitare problematiche legate agli effetti collaterali. Chi usa farmaci, ad esempio, deve stare attento agli effetti collaterali e alle controindicazioni. Piperina e Curcuma Plus è un integratore molto valido, che può aiutarci a perdere peso e a recuperare energia durante una dieta, ma ne esistono anche molti altri che possiamo pensare di prendere in considerazione.

Piperina e curcuma plus

Qualora la dieta non bastasse ad eliminare i kg di troppo, possiamo pensare di utilizzare qualche integratore che può darci una mano nel perdere peso. Ce ne sono molti in commercio, ma uno dei migliori è rappresentato da Piperina e Curcuma plus. Di che cosa si tratta nel dettaglio e dove è possibile comprarlo? Piperina e curcuma plus è un integratore del tutto naturale che, come dice la parola stessa, è composto da piperina e da curcuma. Gli ingredienti, quindi, sono del tutto naturali e ci danno una grossa mano nel poter perdere peso. Per chi fosse interessato, può cliccare qui o sull’immagine seguente piperina

La piperina è una sostanza alcaloide presente nel comune pepe nero da cucina. E’, in pratica, la sostanza responsabile del sapore piccante che ha il pepe. Essa è molto utile per il nostro organismo. In primo luogo, ingerendola abbiamo un aumento di succhi gastrici ed è anche termogenica, ovvero aiuta a metabolizzare al meglio gli alimenti, anche quelli con più calorie. Diminuisce il senso di fame, anche quella di origine nervosa. Per tale motivo, ci aiuta così a dimagrire. La piperina, però, in questo integratore ha anche un’ulteriore funzione. Riesce, infatti, a far metabolizzare dal nostro organismo al meglio l’altra sostanza di cui è composto il nostro integratore, ovvero la curcuma.

La curcuma è una spezia molto interessante, chiamata anche con il nome di Zafferano delle Indie. E’ antitumorale, anti colesterolo e ha molti benefici per il nostro organismo. Purtroppo, però, la sostanza presente al suo interno, chiamata curcumina, non è sempre biodisponibile per l’organismo. Per questo motivo, abbiamo bisogno di una sostanza che aiuti a renderla più biodisponibile per noi. Questa sostanza è proprio la piperina. Ecco perché la piperina e la curcuma sono sempre usate assieme. Il prodotto è, inoltre, ricco di silicio colloidale, una sostanza che rinforza le nostre ossa e le nostre articolazioni, dandoci un immediato beneficio.

Dov’è possibile comprare Piperina e Curcuma Plus? Purtroppo, esiste un solo modo, dato che tutti gli altri non sono verificati. E’ possibile comprarlo soltanto sul sito ufficiale del prodotto. Non è, infatti, un articolo vendibile altrove, ad esempio in farmacia, in erboristeria o nei supermercati. Su internet si trovano dei prodotti similari, ma dobbiamo stare molto attenti alle frodi. Per evitarle, è meglio acquistare direttamente Piperina e Curcuma Plus sul sito ufficiale. Fare ciò ci permette di essere sicuri di comprare un articolo sano e, inoltre, si può anche risparmiare molto.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ricette light, piatti unici e ipocalorici

Ricette light, migliori piatti con le verdure

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.