Occhi affaticati: come proteggere la vista dagli schermi

I consigli per proteggere gli occhi affaticati da schermi e display eccessivamente luminosi.

Andando in giro con una palla da bowling per otto ore al giorno le braccia sarebbero piuttosto stanche. Bene, è quello che succede agli occhi se si rimane sugli schermi tutto il giorno. Può sembrare un’esagerazione, ma probabilmente la maggior parte del tempo si passa sul computer o telefono di quanto si pensa.

Da un sondaggio emerge che gli adulti guardano gli schermi per circa nove ore al giorno. Passare così tanto tempo può causare mal di testa, occhi affaticati o visione offuscata.

Ma come si può impedire ciò quando il lavoro o la vita personale impone di stare sugli schermi. Gli occhi vengono usati tutto il giorno. Cosa è presente nel display che irrita così tanto la vista? Il principale disagio si ha dopo aver visto gli schermi è sicuramente l’affaticamento degli occhi.

Molti sbattono le palpebre meno quando guardano gli schermi, causando affaticamento e secchezza degli occhi. Anche se leggere libri stampati per lunghi periodi può anche stancare gli occhi, le caratteristiche intrinseche degli schermi aggravano il problema.

Guardare lo schermo di un dispositivo è molto diverso dal leggere una pagina stampata. I caratteri sul computer non sono così precisi o nettamente definiti, il livello di contrasto tra le lettere e lo sfondo è ridotto.

Gli schermi possono essere irritanti, ma per fortuna, qualsiasi danno che potrebbero causare agli occhi non è permanente. Si può tranquillamente alleviare il dolore con alcune piccole modifiche al modo di lavorare e di usare i dispositivi.

Occhi affaticati: come proteggerli

Di gran lunga la cosa migliore che si può fare è distogliere lo sguardo dallo schermo. Fare delle pause regolari ogni 20 minuti. Si devono spostare gli occhi e guardare un oggetto ad almeno 6 metri di distanza per almeno 20 secondi.

Se si sentono gli occhi secchi si possono usare delle gocce di lacrime artificiali per mantenerli idratati. Si può ridurre la luminosità dello schermo per un livello più confortevole. Se lo schermo lucido è soggetto all’abbagliamento, si possono abbassare le luci, riposizionare il monitor o utilizzare una protezione per schermo antiriflesso per ridurre al minimo la luce riflessa. Bisogna assicurarsi di non essere seduti molto vicini al computer.

La parte superiore dello schermo del computer dovrebbe trovarsi appena sotto l’altezza degli occhi, ad una distanza di 20-28 pollici o circa una lunghezza del braccio lontano dal viso. Se si ha difficoltà a leggere da quella distanza, non si deve avvicinare il viso. Invece si può aumentare le dimensioni di stampa in modo da non doversi sforzare per mettere a fuoco. Bisogna tenere sotto controllo anche la temperatura del colore del display.


È un termine tecnico utilizzato per descrivere lo spettro della luce visibile emessa da un dispositivo a colori. La riduzione della temperatura del colore riduce la quantità di luce blu emessa per un migliore comfort di visione a lungo termine. L’affaticamento degli occhi non è l’unico problema che lo schermo può causare. Causano anche disturbo del sonno.

Non ci sono prove scientifiche che la luce blu dei dispositivi digitali causi danni agli occhi. Ma troppa esposizione alla luce blu a tarda notte dal telefono, tablet o computer può rendere più difficile dormire. Si deve evitare lo schermo di qualsiasi dispositivo circa due o tre ore prima di coricarsi. È importante mantenere sotto controllo i problemi di vista, se si portano degli occhiali con la gradazione non giusta, si rischia un affaticamento maggiore degli occhi.

Si devono fare dei controlli per evitare questi problemi. Per il massimo comfort, si può trarre vantaggio dal fatto che l’oculista modifichi la prescrizione di occhiali per creare occhiali per computer personalizzati. Ciò è particolarmente vero se si indossano normalmente lenti a contatto, che possono diventare secche e scomode durante il tempo prolungato davanti ai display.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Trigliceridi bassi: tutti i consigli per aumentarli

Kamut proprietà e benefici: ecco come fare il pane fatto in casa

Leggi anche
Contents.media