Vagina, grandi e piccole labbra: come riconoscerle

Vagina

La vagina si trova nella parte interna dell’apparato genitale femminile. Costituita da un canale fibromuscolare elastico che supporta collo dell’utero e uretra. E’ l’organo femminile interessato per i rapporti sessuali ed è l’ultimo canale utilizzato per il parto.



Oggetto di studio ed interesse sin dai tempi antichi, la vagina è considerata molto importante in quanto portatrice sana di nuova vita ed eleganza innata.

Grandi labbra: a cosa servono

Chiamate anche valve o labbra maggiori, sono due grandi pieghe di tessuto cutaneo elastico, che sono parallele fra loro e saldate (nelle due estremità), nello specifico:

  • Nell’estremità superiore, le grandi labbra cominciano del monte di Venere e formano il punto di congiunzione vulvare anteriore;
  • Nella parte posteriore vanno ad unirsi al perineo – due centimetri di distanza dall’ano – formando il punto di congiunzione vulvare inferiore.

Ciascuna delle grandi labbra ha due facce – ovvero una interna ed una esterna – ed è anche caratterizzata da un “margine” che suddivide o dona spazio alle due labbra, denominata rima vulvare.

La parte esterna, confina direttamente con la parte relativa alla faccia laterale del piccolo labbro, attraverso il solco interlabiale.

Le due grandi labbra, se parliamo di una donna adulta, misurano circa 7-8 cm in lunghezza, 2-3- cm in larghezza e 20 mm di spessore; la loro pigmentazione è più accentuata rispetto al resto del corpo e contengono molte ghiandole sudoripare, che funzionano da richiamo sessuale.

vagina

vagina

Nel momento in cui si cresce e si supera il momento della pubertà, queste grandi labbra si ricoprono di peli e diventano attive dal punto di vista della secrezione sebacea.

Un altro cambiamento lo si trova nella pigmentazione della parte esterna, che diventa più acuta e più spessa, mentre la parte interna resta rosa e priva di peli.

Ma qual’è la funzione principale delle grandi labbra? Sono fondamentali per proteggere tutte le strutture sottostanti, come piccole labbra, ostio e orifizio uretrale esterno. Possiamo considerare la funzionalità delle grandi labbra come lo scroto maschile, con la differenza che nell’uomo la sacca è unita da un setto in senso longitudinale.

Piccole labbra: dove si trovano

Le labbra minori o piccole labbra, sono delle pieghe cutanee sottili, di colore rosa e di aspetto mucoso; si trovano internamente alle grandi labbra, che hanno la funzione di proteggerle.

All’interno, le piccole labbra, si sdoppiano attorno alla clitoride, formando nella parte inferiore il frenulo del clitoride e nella parte superiore un piccolo involucro detto cappuccio (o meglio prepuzio del clitoride). A differenza delle grandi labbra, queste non sono unite e si assottigliano posteriormente, scomparendo sino ad “unirsi” alla parte interna delle grandi labbra.

Se si considera una donna adulta, la lunghezza varia dai 30 ai 35 mm, la larghezza dai 10 a 15 mm con uno spessore di 5 mm.

L’aspetto è roseo e non ci sono traccie di peli, con una conformazione che varia a seconda della razza e geni ereditari.

Non presentano ghiandole sudoripare ma sono ricche di ghiandole sebacee, a volte evidenti come dei piccoli puntini gialli, regolari ed uniformi, sulla faccia laterale. Durante la pubertà le piccole labbra cominciano ad aumentare di dimensioni, fuoriuscendo completamente dalle grandi labbra, che le proteggono almeno fino all’età dello sviluppo. Una variazione della struttura avviene in due casi principali: durante i rapporti sessuali, dove si aprono e si inturgidiscono e durante il parto dove si dilata naturalmente per facilitare il passaggio del bambino.

Un’altra delle loro funzioni primarie è la protezione interna degli orifizi uretrali e vaginali.

vagina

Vagina, grandi e piccole labbra: come riconoscerle

Tipologia di vagina diverse

Ci sono diverse tipologie di vagina, che possono variare dalla razza, anatomia o – a volte – età. Una ricerca, che in primis era stata fatta in maniera ironica, si è rivelata essere una profonda verità, tanto da suddividere almeno cinque tipologie di vagina differenti con relativo nome (non scientifico):

  • Labbra unite: esattamente come la bambola più famosa del mondo, in questo tipo di vagina le piccole labbra e le grandi labbra sono una cosa unica, rendendo la zona molto piatta.

    Il nome potrebbe sembrare ironico, ma in alcuni casi ci sono donne con questa conformazione che non distingue le piccole e le grandi labbra;

  • Con cedimento: anche in questo caso l’ironia del nome porta ad evidenziare un tipo di vagina particolare, dove le labbra minori fuoriescono dalle maggiori, creando questo effetto strano, quasi di cedimento della parte interessata;
  • In pendenza: in questo caso specifico le grandi labbra sono in pendenza verso l’osso pubico, normalmente un pò ingrossate.
  • A forma di tulipano: in questo caso le piccole labbra fuoriescono leggermente dalle grandi labbra, attraverso tutta la loro lunghezza;
  • Ferro di cavallo: esattamente come il nome, c’è uno sviluppo largo nella parte superiore che va a chiudersi inferiormente, esponendo “nel mezzo” le piccole labbra.
© Riproduzione riservata
Leggi anche