Notizie.it logo

Anziani e deambulatori: soluzioni per tutte le esigenze

Anziani e deambulatori

Le persone anziane molto spesso vengono complite da problemi che compromettono la capacità motoria. Fortunatamente esistono dei sistemi in grado di aiutarli, come i deambulatori.

In molte circostanze, le persone in età avanzata vengono colpite da un deterioramento della capacità motoria che rende ogni minimo spostamento difficoltoso o addirittura impossibile, anche a causa della presenza di barriere architettoniche che ne ostacolano i movimenti. Questa esigenza comporta l’adozione di soluzioni a volte drastiche, ma necessarie per preservare l’incolumità degli anziani e garantire loro un certo grado di autosufficienza.

Fortunatamente, in caso di riduzione della capacità motoria, si può ovviare al problema con un deambulatore. Oggi è sempre più frequente vedere gli anziani con un deambulatore al parco, al bar o per le vie di paesi e città, impegnati in piacevoli passeggiate e pienamente inseriti nella vita sociale del luogo. Questo risultato è stato possibile grazie all’evoluzione di modelli e materiali di questo importantissimo ausilio, che permette all’utente di mantenere o riacquistare una certa indipendenza.

Mentre in origine il deambulatore consisteva in un solo modello composto da una struttura ingombrante e pesante, priva di qualsiasi seduta e difficilmente trasportabile in un veicolo, al giorno d’oggi ne esistono tre modelli in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di mobilità:

  • deambulatori Walker: realizzati in alluminio e dotati di due o quattro ruote (fisse o mobili) e di quattro gambe; sono ripiegabili, leggeri e facilmente trasportabili.
  • deambulatori ascellari: visivamente sono i più ingombranti, poiché sono dotati di sostegni per le ascelle, ma sono leggeri e garantiscono un comfort totale. Possono essere muniti di appoggi per gli avambracci, aumentando così la sensazione di stabilità. Le piccole ruote di cui sono dotati consentono di spostarsi quasi senza sforzo.
  • deambulatori Rollator: si tratta del modello attualmente più diffuso. Questi deambulatori sono muniti di freni, di portaoggetti e di seduta per permettere all’utente di fare una pausa durante le passeggiate più lunghe. Per questo motivo sono ideali per gli spostamenti esterni. Anch’essi possono essere equipaggiati con sostegni per gli avambracci.

In ogni caso, indipendentemente dal modello, i moderni deambulatori sono costituiti da un telaio di sostegno la cui altezza raggiunge le anche del soggetto e da un supporto anteriore per le braccia; sono regolabili fino all’altezza più idonea per l’utente. In questo modo le braccia si appoggiano al sostegno e possono essere leggermente piegate per favorire la corretta circolazione sanguigna.

Nel caso in cui le capacità di movimento dell’anziano siano ridotte, è opportuno orientarsi su un deambulatore munito di ruote, in modo da diminuire l’attrito e agevolare lo spostamento. Se l’anziano ha ancora una discreta energia e capacità motoria, invece, è possibile optare per un girello senza ruote. Si tratta di uno strumento composto da quattro piedi alle cui estremità sono posizionati dei gommini, che assicurano una maggiore aderenza al terreno. In commercio, inoltre, esistono deambulatori e girelli per anziani con ruote pieghevoli, dotati di seduta ergonomica con cuscini confortevoli e antidecubito e con moltissimi altri accessori che migliorano la qualità della vita dell’utente.

Naturalmente il deambulatore, così come qualsiasi altro ausilio per la mobilità, è uno strumento soggetto a prescrizione medica: sarà il medico a suggerire il modello più idoneo al paziente a seconda delle problematiche motorie che presenta.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche