Burrocacao fai da te al miele: tutti i consigli

Il miele è un ottimo ingrediente per preparare un burrocacao labbra perfetto: tutti i dettagli.

Il burrocacao fatto in casa presenta notevoli vantaggi rispetto ai classici prodotti cosmetici, che possono trovarsi nei tradizionali negozi. Uno tra tali vantaggi, è rappresentato dal fatto che questi possono essere preparati attraverso delle semplici procedure presso la propria casa. Questi inoltre, vengono prodotti utilizzando esclusivamente sostanze naturali, questo consente di risparmiare su prodotti che generalmente hanno dei costi particolarmente elevati.

Questi inoltre, oltre ad avere un ottimo profumo sono adatti a tutta la famiglia, e quindi anche ai bambini. Tali prodotti fai da te, sono particolarmente utilizzati nei periodi invernali, e sono ideali per chiunque abbia le labbra screpolate o abbia la pelle secca. Questi infatti, hanno un’azione particolarmente rapida, consentendo a chi ne faccia uso di avere delle labbra morbide in poco tempo dall’applicazione del prodotto, consentendo inoltre di eliminare eventuali tagli e screpolature presenti sulle labbra.

Tale prodotto può essere utilizzato come balsamo, oppure anche come maschera per le labbra. Il burrocacao fai da te può essere prodotto in diverse varianti a seconda della sostanza di cui si faccia uso. E’ possibile infatti realizzare il burrocacao alla fragola, al burro di karitè o anche al miele. Quest’ultimo è una sostanza particolarmente apprezzata nei cosmetici, in quanto presenta numerose qualità, tra le quali possono ricordarsi le sue proprietà nutritive, idratanti e rigeneranti.

Generalmente, si consiglia la consumazione del prodotto entro sei mesi dalla data di produzione.

Burrocacao fai da te al miele

La preparazione del burrocacao al miele è particolarmente semplice, e richiede pochi ingredienti tra i quali possono ricordarsi:

  • Il burro di Karitè: la quantità consigliata è di circa 1.5 grammi;
  • Il miele: la quantità consigliata è di circa 0.5 grammi;
  • La vitamina E: la quantità consigliata è di circa 0.5 grammi;
  • La cera d’api gialla: la quantità consigliata è di circa 1 grammo;

Un’ulteriore ingrediente assolutamente facoltativo è la fragranza di miele: questa può essere aggiunta nel corso del procedimento di preparazione.

La quantità consigliata è di circa due, tre gocce.

Occorre infatti seguire pochi semplici passaggi per ottenere il prodotto desiderato. Si procede anzitutto a far fondere a bagnomaria il burro di cacao, la cera d’api, la vitamina E ed il miele. Quando la cera è del tutto fusa, si procede ad aggiungere il burro di Karitè. Successivamente, si procede a frullare sino a quando il composto non si addensa, è assolutamente indispensabile che questo mantenga una consistenza fluida. Nel caso in cui il composto si sia addensato eccessivamente, è sufficiente procedere a scaldarlo, sino a quando non si ottiene una consistenza fluida. Fatto ciò, si deve procedere versando il composto in uno stick vuoto da burrocacao. Infine, si mette quest’ultimo in congelatore per circa quindici minuti.

Ingredienti alternativi

Seppur non si disponga degli ingredienti esposti in precedenza, è comunque possibile procedere alla preparazione del burrocacao fai da te, attraverso la sostituzione di questi ultimi con altri ingredienti:

  • La cera d’api gialla può essere sostituita con la cera d’api bianca. Tale sostanza presenta una qualità leggermente inferiore rispetto alla cera d’api gialla. Questo si deduce anche dal fatto che il profumo del prodotto realizzato, risulterà essere diverso, ovvero maggiormente delicato;
  • In alternativa al burro di Karitè può essere utilizzato il burro di cacao o il burro di mango;
  • In alternativa, se non si dispone della vitamina E, si può utilizzare l’olio di ricino.


Se inoltre non si dovesse avere un frullatore, è comunque possibile procedere alla miscelazione con prodotti fai da te, quali ad esempio dei bastoncini. Infatti anche con l’utilizzo di tali strumenti si può comunque miscelare il composto efficientemente, seppur il tempo impiegato sarà sicuramente superiore rispetto a quello impiegato col frullatore.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Droplet: cos’è e perché è utile per prevenire i virus

Tonsillite cronica: cause e come curarla naturalmente

Leggi anche
  • Operazioni chirurgiche medicina estetica: fattori importanti da considerareMedicina estetica: i fattori più importanti da considerare prima di sottoporsi a operazioni chirurgiche

    Prima di sottoporsi a operazioni chirurgiche di medicina estetica è opportuno considerare alcuni fattori importanti, ecco quali sono.

  • Forfora e caduta capelli: come sono correlateForfora e caduta dei capelli, in che modo sono correlate?

    In pochi lo sanno ma la forfora è direttamente collegata alla caduta dei capelli. Ecco in che modo sono correlate e come intervenire.

  • vitamina d capelliCome avere capelli forti e sani grazie alla vitamina D

    Per evitare capelli opachi e la loro caduta, è importante evitare la carenza di vitamina D: ecco come fare ad avere una chioma folta e lucida.

  • Trapianto di capelli: i costi e le alternative naturaliTrapianto di capelli: i costi e le alternative naturali

    Il trapianto di capelli può avere alternative naturali per moltissime persone. Scopriamo insieme quali sono le più risolutive.

Contents.media