Notizie.it logo

Come eliminare le smagliature con Elastix

smagliature

Le smagliature sono inestetismi della pelle particolarmente frequenti nelle donne. Si tratta di alterazioni a carico del derma, la parte di cute immediatamente sottostante alla più superficiale epidermide, che si presentano come strisce di pigmentazione chiara e ben delineata. Sono localizzate soprattutto su cosce, seno e ventre e insorgono, solitamente, a seguito di cambi repentini di peso o dopo una gravidanza. La pelle, prima tesa, improvvisamente si rilassa e la conseguente atrofia dei tessuti porta al formarsi delle smagliature.

I rimedi

Secondo il sito di riferimento benesserenergia.it , i rimedi per le smagliature più utilizzati dalle donne sono costituiti dall’applicazione di creme locali, iniezioni sottocutanee di acido ialuronico e, nei casi più gravi, trattamenti con laser. In generale, sarebbe meglio preferire metodi non invasivi e, in tal senso, la crema corpo Elastix rappresenta un’ottima alternativa. Costituita da ingredienti naturali e 100% italiana, Elastix può essere utilizzata indifferentemente dalle donne e dagli uomini. Tra gli ingredienti, troviamo proprio l’acido ialuronico che ha effetti idratanti e rigeneranti sulle cellule danneggiate. La bava di lumaca è famosa per i suoi effetti cicatrizzanti ed esfolianti: elimina, cioè, le cellule morte in superficie per consentire a tutti i principi attivi di penetrare agevolmente in profondità. La pelle intorno alle smagliature si presenta meno elastica, specie se c’è stato un rilassamento dei tessuti in tempi relativamente brevi. Interviene, quindi, un altro ingrediente fondamentale di Elastix, da cui la crema prende il nome: l’elastina che rassoda la cute in modo efficace. Un altro elemento naturale presente in Elastix è la Centella asiatica (pianta officinale tipica delle zone paludose) dagli effetti drenanti, cicatrizzanti e stimolanti a livello delle cellule connettive chiamate fibroblasti, a loro volta coinvolte nella produzione di collagene ed elastina. A livello di prevenzione delle smagliature, vi è poi anche l‘olio di mandorle, altamente idratante, mentre la vite rossa favorisce la microcircolazione nei tessuti. Infine, troviamo anche collagene e the verde, rispettivamente ricostituente delle cellule danneggiate e rigenerante della pelle. La sinergia di tutti questi principi attivi naturali, crea uno scudo che non solo farà diminuire drasticamente le smagliature ma ne impedirà il ricostituirsi. Usare Elastix è molto semplice: basta ripulire la pelle da tutti i residui di grasso e applicarne una discreta quantità, massaggiando a lungo con la mano, con movimenti circolari e fino a completo assorbimento nella zona interessata. Per un trattamento efficace, sarà necessario ripetere l’operazione almeno un paio di volte al giorno ed evitare l’applicazione in presenza di lesioni.

Dieta e prevenzione

Laddove sia possibile, sarebbe opportuno coadiuvare l’uso di Elastix con una dieta corretta e della sana attività fisica. Come si è accennato, l’inestetismo delle smagliature può comparire non solo a seguito di determinate malattie (la sindrome di Cusching, ad esempio) ma anche in presenza di stress o di perdita troppo veloce di peso. In generale, una condizione di sovrappeso non è mai consigliabile, così come non lo è una dieta troppo drastica: in quest’ultimo caso si potrebbe tendere a riprendere velocemente i chili persi ma anche al crearsi delle smagliature. L’unico caso fisiologico in cui è naturale la riduzione improvvisa di pelle in tensione è la gravidanza, al termine della quale i tessuti del ventre si rilassano e possono creare, per l’appunto, zone con smagliature. Oltre a un’alimentazione ricca di fibre è consigliabile anche bere molta acqua, per evitare un’eccessiva ritenzione idrica, altro fattore di rischio. A tal proposito, fare sport può aiutare a mantenersi in forma e non necessariamente bisogna andare in palestra: basta una bella passeggiata almeno una volta al giorno per garantire al fisico il giusto allenamento cardiovascolare.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche