Notizie.it logo

Consumo energetico giornaliero: cosa cambia stando in casa?

consumo energetico giornaliero

L'isolamento domestico e la quarantena non permettono di uscire di casa: cosa cambia per il nostro consumo energetico giornaliero?

In questo periodo di quarantena, è inevitabile che la vita di chiunque, a prescindere dall’età o dalla particolare routine giornaliera, sia cambiata drasticamente. Infatti, a causa dell’emergenza Covid-19, tutti i cittadini sono tenuti a restare nelle proprie case al fine di arginare il contagio.

Ebbene, data la quarantena che ormai ha già superato diversi giorni, molte persone, tra cui soprattutto coloro che sono amanti della vita al di fuori della propria casa, si sono ritrovate spiazzate e private della loro routine quotidiana: a prescindere dal fatto che quest’ultima contenesse una semplice serata con i propri amici o con il proprio partner, o che ci si limitasse semplicemente all’attività sportiva esterna o all’uscire di tanto in tanto nel corso di una settimana, la routine è stata drasticamente modificata.

Consumo energetico giornaliero

Al fine di vivere questa situazione nel maggior conforto e nella tranquillità sia della propria persona, che per coloro che ancora sono a rischio contagio, è stato necessario modificare la propria routine al fine di cercare sempre più attività da proporre all’interno della propria abitazione.

Purtroppo però, vi sono anche vari lati negativi di tale aspetto della routine.

Infatti, normalmente una parte delle chilo-calorie assunte giornalmente possono essere eliminate grazie ad un normale movimento o ad uno specifico allenamento: invece, a causa di tale quarantena e quindi dell’impossibilità di uscire se non per ragioni ben valide, si rischia di assumere un eccessivo tot di chilo-calorie giornaliere, anche nei momenti “vuoti”, ossia nei momenti di noia totale e dove quindi viene automatico pensare, ad esempio, al guardare un film e contemporaneamente masticare qualcosa.

Tale aspetto è uno tra i tanti che pesano sulla persona, in particolar modo per quelle tipologie di persone che amano tenersi in forma e fare sport.

A tal riguardo, è possibile evitare di uscire fuori di casa ed esporsi a rischio di contagio, creando una sorta di tabella d’allenamento apposita per tenere a bada sia la propria dieta, che il proprio esercizio fisico.


Tipologie di sport da fare a casa

Come già anticipato, è possibile praticare l’attività sportiva anche a casa.

Nel particolare, è possibile creare un piano settimanale composto da varie attività, soprattutto nel caso in cui si posseggano più strumenti appositi per l’attività sportiva.

In caso contrario, potrebbe essere una ottima idea seguire vari video che si possono trovare su diverse piattaforme, tra cui Youtube stessa, di professionisti nel settore, o semplicemente ci si può limitare a fare del movimento con gli strumenti che già si posseggono.
Al fine di creare una sorta di tabella volta alla differenziazione degli allenamenti, soprattutto per chi possiede degli strumenti appositi, è possibile suggerire i seguenti strumenti:

  • Corda per saltare: quest’ultima risulta essere confortevole in quanto non occupa spazio nella propria camera, e decisamente funzionale date le chilo-calorie che riesce a smaltire dato il movimento.

    Questo strumento fitness riesce a far esercitare la parte più bassa del corpo, e contemporaneamente la parte superiore (spalle e braccia), oltre che gli addominali. E’ facilmente utilizzabile ed è l’ideale per dimagrire e al fine di raggiungere il proprio peso ideale, evitando inoltre i problemi di cellulite che sono abbastanza comuni. E’ inoltre altamente consigliata al fine di aumentare la propria resistenza;

  • Bicicletta da casa: quest’ultima è estremamente indicata per l’attività da casa, in quanto ci si può esercitare e migliorare la propria resistenza. Il muscolo riesce infatti ad affinare la propria forma e a bruciare i grassi, e l’utilizzo di tale strumento riesce inoltre a preservare il sistema cardiovascolare. Si raccomanda di posizionarsi bene, al fine di non avere problemi con i lombari.

Inoltre, al fine di tenersi allenati, è possibile tenere un’allenamento di tonificazione muscolare: quest’ultima è infatti eccezionale al fine di tonificare i propri muscoli, ed in particolare i propri addominali.

L’esercizio più basilare consiste nella panca addominale, mentre quella laterale è apposita per la lavorazione sugli addominali medi e i grandi obliqui.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche