Crampi muscolari: cause e come agire con integratori naturali

Quali sono le cause dei crampi muscolari e come si può intervenire assumendo semplici integratori naturali.

I crampi muscolari sono un fenomeno che prevede una vera e propria contrazione involontaria della muscolatura striata che può provocare anche degli spasmi del muscolo.

Questi crampi possono inoltre essere improvvisi e dolorosi, e avvengono solitamente quando si è in uno stato di riposo o mentre si è impegnati a svolgere un’intensa attività fisica.

La prima cosa da fare per tentare di alleviare il dolore quando si verifica questo problema è smettere di utilizzare il muscolo coinvolto, praticare un allungamento e massaggiare accuratamente la zona colpita, infine, applicare un impacco caldo per decontratturare il muscolo.

Generalmente questi crampi sono innocui e tendono a sparire in pochi minuti, ma alcune volte possono essere più importanti portando indolenzimento e gonfiore che possono persistere anche per alcuni giorni.

Questo fenomeno per giunta può insorgere a qualsiasi età ma avviene più frequentemente negli adulti e negli anziani.
È possibile prevenire questo evento seguendo una dieta ricca di sali minerali, evitando l’alcol, tenendosi idratati e facendo sempre riscaldamento e stretching prima e dopo un allenamento.

Cause principali dei crampi muscolari

Le cause dei crampi muscolari possono essere molteplici:

  • Eccessivo sforzo fisico: svolgere un’attività fisica troppo intensa, soprattutto durante la stagione calda o quando non si è abbastanza allenati può portare una gran perdita di sali minerali durante la sudorazione o una cattiva circolazione, che non permette una corretta ossigenazione del muscolo.
  • Disidratazione: provoca anch’essa la perdita di vitamine e sali minerali durante la sudorazione, che impedisce al muscolo di rilassarsi.
  • Patologie: come ad esempio malattie che interessano il sistema muscolare, malattie neurologiche o squilibri metabolici.
  • Farmaci: che possono presentare effetti collaterali tra cui l’insorgenza di crampi, come ad esempio i diuretici.
  • Posizioni innaturali: mantenimento di una stessa posizione non naturale per un periodo di tempo troppo prolungato.
  • Gravidanza: durante la gravidanza ci si può trovare spesso in carenza di sali minerali e in una condizione di rallentamento della circolazione sanguigna che provocano appunto gli spasmi.


Rimedi con integratori naturali

Come rimedio principale bisogna per prima cosa iniziare a svolgere una dieta equilibrata e sana in grado di fornire l’apporto necessario di nutrienti anche in base allo svolgimento o meno di una qualsiasi attività fisica. Vediamo alcuni importanti comportamenti che possono aiutare contro i crampi muscolari:

  • Assumere integratori idrosalini: è importante integrare attraverso la dieta potassio, calcio, magnesio e sodio (che permettono di evitare di perdere sali minerali) attraverso il cibo, ad esempio frutta, verdura e latte.
  • Bere molta acqua: bisogna sempre assumere la stessa quantità d’acqua persa durante un allenamento, una passeggiata o una qualsiasi attività che possa provocare sudorazione o movimento.
  • Oli essenziali: si possono utilizzare ad esempio gocce di oli di rosmarino diluite in oli vegetali come l’olio di mandorle per aiutarsi nel massaggiare il muscolo.
    Questi oli infatti possiedono proprietà calmanti, migliorano la circolazione e si possono adoperare anche prima o dopo l’attività fisica per prevenire i crampi.
  • Impacchi di malva: vanno applicati sulla zona interessata al momento del crampo per via delle proprietà antinfiammatorie e lenitive della malva.
  • Passiflora: si può assumere tramite tisane e avendo un’azione rilassante sui muscoli aiuta a dormire meglio in caso di crampi notturni.
  • Integratori naturali: si possono assumere diversi integratori specifici totalmente naturali nel momento in cui non si riesca ad integrare le giuste proprietà nutritive con la sola alimentazione.
    Un esempio sono gli integratori di magnesio che combattono l’ipertensione aiutando a rilassare i muscoli, quelli di zinco che aumentano la resistenza muscolare o di glutammina che favorisce invece l’idratazione del muscolo.
    Esistono infatti, anche molti integratori erboristici come l’alga spirulina ricchissima di nutrienti, o l’equiseto che facilita il deposito di calcio.
Tag

Scrivi un commento

1000

Fascite plantare: rimedi, cause, cure e sintomi

Narcolessia: le cause, i sintomi e il significato della patologie

Leggi anche
  • tumore della prostataTumore della prostata: sintomi e cura

    Il tumore della prostata è molto diffuso negli uomini. A seconda della gravità può essere curato con diverse terapie e può essere riconosciuto in presenza di specifici sintomi.

  • anca dolorante: cause e sintomiTutte le possibili motivazioni del dolore all’anca

    L’anca dolorante sembra un problema relativo solo alle persone anziane, eppure affligge molti giovani a causa di alcune patologie.

  • fenilchetonuria: cause, sintomi e curaFenilchetonuria: tutto quello che devi sapere su questa patologia

    La fenilchetonuria è una patologia ereditaria che colpisce un bambino ogni dodici mila: impariamo a conoscerla per agire tempestivamente.

  • come ritardare la menopausa: come funzionaÈ possibile ritardare i sintomi della menopausa?

    Ritardare la menopausa è un’idea che interessa un numero sempre maggiore di donne: esistono alcuni metodi, ma quali sono i migliori?

  • 
    Loading...
  • pappa reale: proprietà, benefici, controindicazioniCos’è la pappa reale e perché è utile includerla nella tua dieta

    Un alimento sempre più utilizzato per mantenersi attivi e in forma è la pappa reale: possiede numerose caratteristiche uniche.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.