Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Digiuno serale per stare meglio

digiuno

Una colazione abbondante, un pranzo modesto, una cena di soli liquidi. Il digiuno serale ha poche regole e ti fa mangiare a sazietà

Dimagrire di 3 chili in due settimane e dormire meglio: sono queste le promesse della digiuno serale, una dieta che è più uno stile di vita. Parlare di digiuno fa subito pensare a un regime estremo e francamente spaventoso. Ma fermiamoci a riflettere: quasi tutte le diete, per quanto diverse tra loro, prevedono sempre una cena molto leggera. Quando la cena in questione si limita ad un piatto di verdure, uno yogurt magro o un estratto di frutta, il digiuno è fatto.

La regola principale

La dieta del digiuno serale ha una regola fondamentale ma semplice da seguire: non assumere cibi solidi dopo le 17. Il resto del sistema viene da sé.

  • Colazione abbondante: avendo saltato la cena, vi sveglierete con una bella fame. L’importante è comprendere nella colazione tutti e tre i nutrienti fondamentali (carboidrati, proteine e grassi) e aggiungere delle fibre. Scegliete sempre cibi integrali e poco raffinati, che vi cederanno energia a poco a poco durante la giornata, e sono più ricchi di vitamine, sali minerali e acidi grassi buoni.

    Un esempio di colazione potrebbe essere una tazza di yogurt al naturale (anche di soia) con cereali soffiati, una manciata di mandorle e noci, e un frutto di stagione.

  • Spuntino: a metà mattina il vostro corpo ha ancora bisogno di carburante perché si trova nella fase più intensa della giornata. Fate uno spuntino con una barretta di cereali, un frutto di stagione, o delle gallette.
  • Pranzo: avvicinandovi al pomeriggio dovete ridurre le calorie che ingerite. Se avete una vita fisicamente attiva, potete inserire dei carboidrati anche a pranzo: un piatto di pasta integrale con sugo di pomodoro, un risotto leggero fatto con riso integrale, poco olio e zafferano, una zuppa di cereali e legumi sono quello che vi ci vuole. Se invece dovete perdere tanto peso o siete più sedentari, meglio limitarsi alle proteine: pesce, carne bianca o tagli magri, tofu, tempeh, e non dimenticate mai un buon contorno di verdura.
  • Merenda: l’ideale sarebbe farla solo se si ha intenzione di saltare completamente la cena.

    Di nuovo, puoi scegliere qualcosa di zuccherino se hai intenzione di andare in palestra poche ore dopo; in questo caso, meglio scegliere degli zuccheri facili da assimilare, quindi provenienti da frutta o gallette. Pane e cioccolato non sono una buona idea!

La cena è il momento decisivo. Secondo questo programma alimentare, dovresti saltarla o limitarti ad assumere dei liquidi: via libera a acqua e limone, tisane e centrifughe. Ma non esagerare con le quantità, e soprattutto non aggiungere zucchero! Se ti sei allenato nel tardo pomeriggio e hai proprio fame, puoi aggiungere qualcosa di solido, purché sia proteico e magro (qualche fetta di bresaola, un pochino di branzino al vapore…).

I vantaggi del digiuno serale

Evidentemente si tratta di un regime ipocalorico, ma la novità sta nel suo funzionamento. Le calorie infatti vengono risparmiate nel pasto della sera, che è il meno importante della giornata. Mai sentito il detto “colazione da re, pranzo da principe, cena da povero”?

Per giunta saltare la cena ti dà una serie di vantaggi.

Quando scende il buio e ci sdraiamo sul divano per guardare la tv, siamo più tentati a sgarrare senza nemmeno rendercene conto. Chi mangia davanti allo schermo è meno consapevole di quello che sta ingerendo, gusta meno il cibo, e tarda a sentirsi sazio. E che dire della combinazione birra-patatine, o degli snack che contengono zero nutrienti e tantissime calorie vuote?

Anche per questo il digiuno serale aiuta ad addormentarsi facilmente. L’intestino non è appesantito da altro cibo che deve assimilare, e può concedersi il meritato riposo; tra l’altro, rilassandosi le pareti intestinali, la mattina dopo farai anche meno fatica in bagno. Inoltre eviterai l’effetto eccitante degli zuccheri: se passi la notte a girarti e rigirarti nel letto, forse è colpa di quella vaschetta di gelato che ti sei mangiato alle 22.

C’è poi un aspetto molto pratico del fare a meno della cena: risparmi tempo e soldi. Pensaci: potrai dedicarti a cucinare solo per i tuoi familiari, o fare tutt’altro, come pulire la casa o concederti un momento di puro relax.

E ovviamente avrai una scusa per tagliare sulle spese al ristorante.

© Riproduzione riservata
Leggi anche