I disturbi della personalità più comuni

I disturbi della personalità affliggono un numero sempre maggiore di persone perciò è bene conoscerne le caratteristiche.

Nella nostra società sono molteplici i disturbi della personalità e ognuno ha caratteristiche peculiari che incidono sulla sua classificazione. Il concetto di personalità è un recipiente che contiene tantissime funzioni: non solo pensieri ed emozioni, ma anche comportamenti che influiscono sulla vita delle persone e sono conseguenza di processi mentali ed emotivi.

La personalità si forma durante l’infanzia ed è un mix di fattori ereditari e fattori ambientali. Anche l’educazione e l’ambiente familiare incidono tantissimo sullo sviluppo della personalità di un bambino. Parte fondamentale di questo sviluppo è l’interpretazione corretta degli stimoli sociali: il bambino vede o sente un segnale e risponde in modo corretto. Purtroppo durante la fase di sviluppo spesso capita che alcuni eventi traumatici o alcuni fattori ambientali portino il soggetto verso dei disturbi della personalità.

Stabilità nel tempo e trattamenti

Possiamo anche asserire che la personalità una volta formata, conferma delle reazioni stabili nel tempo. Allo stesso modo i disturbi della personalità, nonostante variano nelle loro forme visibili, sono tutti riscontrabili nel lungo periodo. Tutti i disturbi possono avere gravità differente, non tutti reagiamo allo stesso modo. L’aspetto positivo di alcuni disturbi è che spesso con l’avanzare dell’età si riducono. Fortunatamente è possibile diagnosticarli clinicamente e trattarli secondo terapie psicologiche o farmacologiche.

Disturbi della personalità: classificazione e caratteristiche

Possiamo possiamo classificare i disturbi della personalità secondo quattro caratteristiche:

  • Pensiero distorto
  • Risposte emotive problematiche
  • Regolazione degli impulsi emotivi problematica
  • Difficoltà interpersonali

È anche possibile classificare i disturbi della personalità secondo differenti insiemi. Ci sono disturbi della personalità che comportano condotte di comportamento devianti. In questo insieme rientrano il disturbo paranoide, quello schizoide, e quello schizotipico. Sono particolarmente problematici negli ambienti sociali.

Un secondo insieme dei disturbi della personalità riguarda il comportamento eccessivamente emotivo.

In questo insieme rientrano il disturbo borderline, il disturbo narcisistico, quello istrionico e quello antisociale. Questo insieme è caratterizzato dalla difficoltà nella regolazione emotiva del soggetto.

L’ultimo insieme dei disturbi della personalità riguarda tutti i comportamenti che si manifestano in modo eccessivamente ansioso o inibito. In questo insieme rientrano il disturbo evitante, quello dipendente e il disturbo ossessivo-compulsivo. Questi disturbi comportano sentimenti interni particolarmente negativi ad esempio inadeguatezza oppure ipersensibilità.

In totale si stima che circa il 10% della popolazione sia affitta da un disturbo di personalità, seppur nella maggior parte dei casi in forma lieve. Possiamo anche asserire che non ci sono distinzioni in termini di sesso e razza. Purtroppo i disturbi della personalità spesso sono causati anche da fattori ereditari: si stima che il rischio di ereditarietà sia intorno al 50% nei casi di alcuni disturbi. Sono stati fatti grandi passi avanti nella cura di queste patologie della mente. Oggi il sistema sanitario nazionale è attrezzato alle cure dei pazienti anche in questo campo. In ogni caso, chiunque manifesti sintomi di un disturbo psichico è bene che si rivolga a un medico specializzato prima di vedere drasticamente peggiorare la propria situazione.

Scritto da Amos Granata

Scrivi un commento

1000

La nux vomica come rimedio naturale: a cosa serve

Cosa fare in caso di ipotermia? Alcune soluzioni

Leggi anche
  • terapia comportamentale: cos'è e come funzionaLa terapia comportamentale: tutto quello che devi sapere

    Tra le tecniche di psicoterapia più efficaci e adattabili a ogni contesto, la CBT è sempre più utilizzata: cerchiamo di capire i suoi punti di forza.

  • Emozioni: come influiscono sul nostro corpo e danneggiano gli organiCome le emozioni influiscono sul corpo: ecco gli organi più colpiti

    Spesso sottovalutiamo come le emozioni influiscono sul corpo. Per restare in salute è fondamentale conoscere la relazione tra emozioni e organi.

  • sbalzi d'umore: sintomi e causeCosa sono gli sbalzi d’umore e quando preoccuparsi?

    Gli sbalzi d’umore sono un disturbo che in una qualche misura ci riguarda tutti, ma quando è bene consultare un medico?

  • come rilassare la menteCome rilassare la mente e sfuggire allo stress

    I nostri impegni quotidiani sono una costante fonte di stress e per sopravvivere devi sapere come rilassare la mente.

  • 
    Loading...
  • meditazione zenLa meditazione zen e i suoi effetti positivi sulla mente

    La meditazione zen è una tecnica di origini antichissime che aiuta a eliminare ansie e stress e ad affrontare la vita quotidiana con più energia.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.