Notizie.it logo

Il fumo e il cancro al seno

cancro al seno

Anche se fumare sigarette è stato legato ad una varietà di salute di problemi cronici – incluso malattie cardiache, infarto e diversi tipi di cancro – gli esperti di salute non hanno trovato una correlazione tra lo stato di fumatrice della donna e il rischio di contrarre cancro al seno. Negli ultimi 40 anni, dozzine di studi non hanno trovato indicazioni che fumare sigarette aumenti o diminuisca la possibilità di una donna di sviluppare un tumore al seno.

Fumo e cancro al seno: una correlazione?

Il perché questo accada non è chiaro. Quando i ricercatori analizzano la relazione tra il fumo e altri tipi di cancro, i risultati sono drammatici. Il fumo è altamente correlato con il rischio di cancro al polmone, per esempio.

Le sigarette contengono molti cancerogeni conosciuti e i prodotti chimici del fumo sono stati ritrovati nel tessuto del seno e nel latte materno. Allora perché non c’è apparente connessione con il cancro al seno?

Fumo e produzione di estrogeni

I ricercatori teorizzano che fumare potrebbe aumentare o diminuire in egual modo il rischio.

Questo perché il fumo agisce contro la produzione di estrogeno, un ormone che gioca un ruolo fondamentale nel cancro al seno. Le donne che fumano è meno probabile che contraggano il tumore dell’endometrio, che è stimolato all’estrogeno. Invece, tendono a entrare prima in menopausa. In teoria gli effetti anti estrogeni del fumo potrebbero contrastare gli effetti di alcuni agenti chimici delle sigarette che causano il cancro.

Il report del 2006 della chirurgia generale riguardo all’esposizione dei fumatori passivi ha riconosciuto che non c’è alcuna prova che il fumo o il fumo passivo causino cancro al seno. Hanno però rimarcato che le donne non dovrebbero fumare per tutti gli altri tipi di tumore e per tutti gli effetti negativi sulla salute che sono legati al fumo.

Fumo e rischio di tumore

Nonostante la generale mancanza di dati che legano il fumo al cancro al seno, ci sono alcuni piccoli gruppi di donne per cui fumare o essere fumatrici passive potrebbe incrementare il rischio di cancro al seno:

  • Donne che hanno cominciato a fumare da adolescenti e che hanno fumato per più di 20 anni potrebbe essere più a rischio di cancro al seno a confronto con donne che hanno fumato meno di 100 sigarette nella loro vita.

    Questo secondo i dati dello studio Erie County Smoking, riportato nell’uscita di gennaio/febbraio 2002 di Sicurezza e salute chimica. Nonostante una manciata di studi hanno supportato queste conclusioni, altri studi che utilizzano dati su una vasta popolazione non hanno trovato un rischio di cancro al seno aumentato nelle fumatrici a confronto con le non fumatrici.

  • Sembra strano, ma anche il matrimonio può influire. Non fumatrici che si sono sposate giovani con uomini fumatori hanno un aumentato rischio di diagnosi di cancro al seno
  • Donne che fumano e i cui parenti più stretti hanno avuto tre o più diagnosi di tumore al seno o alle ovaie hanno un aumentato rischio di diagnosi di cancro al seno. Ma questo è probabilmente dovuto più alla familiarità con cancro, che aumenta il rischio, che al fumo.

Come il fumo influisce sulle cure

Un’altra area di interesse per i ricercatori è se essere una fumatrice significa che una donna avrà un tipo di tumore al seno più aggressivo.

Ci si chiede anche se la paziente avrà limiti nelle sue cure a causa dell’impatto del fumo sulle sue condizioni generali di salute. Secondo un recente studio su 6.000 pazienti malate di cancro, il fumo non ha alcun effetto sul tipo di cancro o sulla cura. I risultati della delle ricerche sono stati presentati alla Società Americana per la radioterapia e l’oncologia nell’ottobre 2007.

Prevenzione del cancro al seno

Dunque, smettere di fumare potrebbe non essere determinante per prevenire il cancro al seno. Ciò non toglie che le sigarette siano dannose alla salute. E non significa neppure che non dovreste fare altri cambiamenti nella vostra vita per ridurre il rischio di cancro al seno. Ecco quali sono i comportamenti da seguire.

  • Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. La vostra dieta dovrebbe essere ricca di frutta, verdura e prodotti vegetali. Meglio limitare, invece, gli alimenti ricchi di grassi animali e quelli molto processati.
  • Fare regolare attività fisica.

    Questo non significa allenarsi ogni giorno come degli atleti. Bastano 30-40 minuti poche volte a settimana per mantenersi in forma e migliorare il proprio stato di salute.

  • Evitare il sovrappeso. Avere un indice di massa corporea nella norma è fondamentale. La maggior parte delle donne che sviluppano un tumore al seno, infatti, è sovrappeso o obesa.
  • Non esporsi eccessivamente a fattori inquinanti, come i pesticidi e i prodotti industriali.
  • Evitare di esporsi a eccessive radiazioni.
  • Proteggersi dai raggi solari con un’adeguata crema protettiva. Inoltre, evitare di abbronzarsi in topless per proteggere la pelle nella zona dei capezzoli dai raggi diretti del sole.

Anche se il fumo non sembra influire direttamente sul cancro al seno. Ma potete comunque fare molto per ridurre la vostra percentuale di rischio.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Reflex Diet Protein 2 kg
57.99 €
Compra ora
ALGAMED Srl Algamed Fango Cr 350g (900414463)
19.71 €
21.9 € -10 %
Compra ora
PASQUALI Srl Dermovitamina Filmocare A/sfre (934424476)
9.45 €
10.5 € -10 %
Compra ora
Xiaomi A1 4/32GB Black
154 €
Compra ora