Durata dell’immunità da Covid-19: gli studi

Dopo aver contratto il virus quanto tempo ci si può definire protetti? Abbiamo prodotto abbastanza anticorpi?

La Rockefeller University di New York ha condotto uno studio riguardo la possibile durata dell’immunità nel paziente dopo aver contratto il Covid-19. Di seguito risposta e spiegazione dell’esperimento.

Covid e immunità

Lo studio newyorkese ha preso in esame 87 ex pazienti.

I ricercatori hanno analizzato, nello specifico, i livelli di linfociti B presenti nei pazienti. Con i linfociti B si può constatare la risposta della memoria immunitaria. Durante il periodo della ricerca, questi linfociti sono rimasti costanti nei pazienti. E questo ha dimostrato che effettivamente coloro che erano già stati contagiati dal Sars-CoV-2 avevano a disposizione un lasso di tempo in cui sarebbero rimasti immuni al virus.

Questo significa che qualora queste persone dovessero rientrare in contatto con il Coronavirus, sarebbero protetti proprio dalle loro stesse difese immunitarie, grazie a questi linfociti.

Le cellule B della memoria svolgono un ruolo fondamentale nella produzione di anticorpi. Essi sono efficaci anche contro le diverse mutazioni della proteina Spike, quella responsabile della diffusione del virus nell’organismo. I linfociti T sono invece importanti per la risposta cellulare al virus.

La durata

Essendo ancora in fase di ricerca, le risposte sulla durata dell’immunità da Covid-19 non sono ancora del tutto definitive.

Se l’università Rockefeller di New York stabilisce che i pazienti possano definirsi protetti per almeno 6 mesi dopo essere stati infettati dal virus, altre ricerche allungano le tempistiche.

Lo studio condotto in California, dall’Istituto di Immunologia di La Jolla, ha basato la sua analisi su 188 persone con Covid, di cui 44 guariti da ben 6 mesi. Quest’ultima ricerca ha affermato che nel 95% dei casi si parla di 8 mesi di immunità. Gli scienziati hanno infatti verificato che i pazienti precedentemente infetti continuassero a produrre linfociti B – quelli della memoria immunitaria – anche dopo i 6 mesi, nonostante anticorpi e linfociti T diminuissero dopo circa 5 mesi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

I migliori esercizi da fare stando seduti: il workout senza fatica

Quali sono gli effetti negativi del covid sul cervello?

Leggi anche
Contents.media