Notizie.it logo

Giovani: più educazione e meno televisione

giovani

Questo articolo offre una analisi su come viene concepita la sessualità nel mondo giovanile.

Bambini di questi tempi, giusto? Ogni generazione di adolescenti ha i propri detrattori: adulti che pensano che la nuova generazione stia facendo qualsiasi tipo errore a scuola, nel lavoro e nelle relazioni. Per buona parte del tempo, è una questione di adulti che semplicemente dimenticano cosa significhi essere giovani e inesperti.

Ma in questo momento della storia americana, l’esperienza di essere un adolescente o un giovane adulto è marcatamente diversa da ciò che è sempre stata. Ciò è dovuto a un’intersezione di un certo numero di tendenze culturali inclusi scelte educative, consumo dei media e cambiamenti demografici nell’istruzione di più alto livello.

Relazioni promiscue

Un nuovo report del Making Caring Common Project dell’Università di Harvard condivide le scoperte di uno studio su base nazionale, assieme a quelle di studi individuali raccolti su individui dai 18 ai 25 anni presso scuole superiori e università demograficamente variegate in giro per gli Stati Uniti.

Esperienze sentimentali giovanili

Questi studi si sono proposti di comprendere maggiormente quali siano le esperienze dei giovani nel costruire relazioni sentimentali nel ventunesimo secolo.

I ricercatori hanno scoperto che studenti delle superiori e dell’università stanno sviluppando abitudini riguardo al sesso e alle relazioni sentimentali in maniera differente rispetto a ciò che facevano i propri genitori. Inoltre i problemi che stanno affrontando proverebbero da una fonte di gran lunga differente rispetto a quella che i più grandi suppongono essere.

I genitori sono spesso preoccupati circa la “cultura dell’andare a letto”. Pensano che i giovani prediligano un insieme di rapporti sessuali promiscui piuttosto che sistemarsi con solamente un partner sentimentale. La verità è che i problemi che stanno affrontando i giovani nella loro vita sentimentale sono molto diversi. Sebbene sia vero che essi non sembrano avere l’intenzione di sistemarsi, non stanno nemmeno avendo così tante relazioni.

“Non stiamo dicendo che la cultura dell’andare a letto non esista”, afferma il coautore Dottor Richard Weissbourd della Graduate School of Education di Harvard, “stiamo soltanto dicendo che è molto più limitata di quanto le persone ritengano”.

I dati attuali

In base ai dati attuali dai Centri di Controllo e Prevenzione delle Malattie, nel 2011 solo il 27 percento dei diciottenni e dei diciannovenni avevano più di un partner sessuale durante l’anno precedente, e solo l’8 percento aveva quattro o più partner sessuali durante quell’anno.

Il numero di studenti delle superiori che sta avendo rapporti sessuali per la prima volta è inferiore rispetto a ciò che avveniva 15 anni fa, e il numero di studenti universitari che hanno rapporti sessuali negli Stati Uniti è anch’esso complessivamente calato.

Nuove tendenze

Sebbene questo dovrebbe confortare i genitori che sono preoccupati di cosa stiano facendo i loro bambini a quelle feste da adolescenti in cui si dorme fuori casa o durante i twerking party all’università, lo studio ha scoperto due tendenze emergenti che sono più pericolose e preoccupanti. Sebbene i giovani stiano avendo meno rapporti sessuali che in precedenza, i tassi di misoginia e di molestie sessuali hanno raggiunto un livello allarmante.

Leggi questo libro sulla storia della sessualità. Acquistalo su Amazon, arriverà a casa tua in meno di 48 ore. Affrettati!

Nella ricerca nazionale, l’87 percento delle giovani donne ha riportato di essere stata in qualche modo molestata (che poteva significare qualsiasi cosa dall’essere fischiate per strada all’essere insultate con riferimenti sessuali), e il 76 percento di coloro che hanno risposto alla ricerca hanno riportato di non aver mai avuto una conversazione con un adulto su come evitare di molestare gli altri.

Educare i figli

La fonte principale di questi problemi sembra essere che i genitori e la scuola stiano facendo un lavoro inadeguato nel preparare i giovani all’amore romantico.

L’educazione sessuale si concentra prevalentemente sull’astinenza o sulla prevenzione.

Il report trova che i genitori non solo non rappresentano un sano comportamento relazionale, ma sembrano anche sempre più a disagio ad avere una conversazione con i propri figli adolescenti riguardo al reale impegno che comporta l’avere relazioni romantiche sane e mature. Perciò gli adolescenti e i giovani adulti stanno apprendendo gli uni dagli altri.

Se sei un genitore e hai un figlio tra gli 11 e 14 anni, prova ad aiutarlo a comprendere il mondo della sessualità. Acquista su Amazon questo libro sull’educazione sessuale. Arriverà comodamente a casa tua in meno di 48 ore.

Maschi in minoranza

“Tu vedi nelle scuole superiori e nei campus universitari questa sorta di cultura de “i fratelli vengono prima delle ragazze” (“bros over hoes”) che sta ora emergendo”, afferma Weissbourd. “In parte quello che è avvenuto è che dato che ragazze e donne stanno avendo prestazioni migliori rispetto ai ragazzi a scuola, superandoli in numero all’università, e lasciandoli indietro sul lavoro, gli uomini possono controllare i termini di relazioni romantiche e sessuali, particolarmente nei campus universitari, perché si trovano in minoranza.

Perciò queste culture tendono, in qualche modo, a essere dominate dagli interessi e dalle nozioni degli uomini sulla sessualità e sulle storie sentimentali”.

La pornografia

Il che ci porta alla pornografia. A causa della Regola 34 di Internet – “Se esiste, c’è la versione porno” – la rete ha portato la pornografia a chiunque perfino a chi è superficialmente interessato a trovarla. Il che significa che l’esposizione al porno spesso inizia durante la scuola media. Secondo Weissbourd, facilmente ottenibile, sempre più irriducibile, il porno ha alimentato le idee sul sesso di un’intera generazione.

“C’è semplicemente più visione del porno di ciò che era solito accadere, e ciò può influenzare le idee di chiunque sulle relazioni sessuali – specialmente per gli uomini”, afferma.

Mancanza di comunicazione

Secondo il report, la buona notizia è che c’è molto spazio per un miglioramento, perciò perfino un piccolo sforzo verso la risoluzione di questi problemi potrebbe avere un grande impatto. Per esempio, la mancanza di comunicazione su questioni come misoginia, consenso sessuale e molestia ha portato a una società in cui gli uomini hanno poca empatia verso le donne.

Ma più del 70 percento di coloro che rispondevano alla ricerca ha riportato di volere più consigli dai propri genitori su come gestire relazioni sentimentali.

Quasi la metà di coloro che hanno risposto alla ricerca credeva che non ci siano più due pesi e due misure nei confronti delle donne nella società americana, e il 39 percento degli uomini ha dichiarato di pensare che le donne non fossero considerate sessualmente in televisione. Questo è il tipo di equivoco a cui si può porre rimedio con un po’ di educazione.

“Un’elevata percentuale di giovani afferma che essi vogliono parlare di relazioni, e ci sono molti adulti là fuori che hanno saggezza da condividere – anche se hanno fallito nelle loro relazioni, la saggezza è là”, afferma Weissbourd. “Questo è un luogo straordinario per iniziare importanti conversazioni con i giovani su cosa sia l’amore, sulla differenza tra amore e attrazione o infatuazione, su come l’amore cambi nel corso del tempo, su come essere generosi e rispettosi di se stessi in una relazione. Dobbiamo sviluppare una saggezza culturale su queste cose”.

© Riproduzione riservata
Leggi anche