Melasma: cos’è, cause e rimedi

Il Melasma si manifesta con macchie del viso, la loro origine non è ancora conosciuta ma esistono delle cure.

Gli inestetismi cutanei colpiscono tutta la popolazione, ma con un’incidenza maggiore nelle donne soprattutto a causa della gravidanza, del ciclo mestruale o della pillola anticoncezionale. Le macchie scure sulla pelle più diffuse sono causate dal Melasma, la cui origine è ancora oggi elemento di studio.

Macchie scure sulla pelle: il melasma

Il Melasma si caratterizza per la presenza di macchie eterogenee e non lineari presenti sul viso con una colorazione tendente al marrone, dunque è un problema estetico. Le zone principalmente coinvolte sono: mento, labbro superiore, naso, zigomi e fronte. La presenza di tale inestetismo cutaneo è classificabile in tre tipologie distinte:

  • Melasma epidermico, caratterizzato dall’eccesso di melanina nello strato basale, ovvero il livello cutaneo più profondo.
  • Melasma dermico, causato da un’incontinenza della melanina che crea macrofagi a livello papillare del derma.

  • Melasma misto, ovvero un’influenza dell’epidermico e del dermico.

La causa determinante del Melasma non è ancora nota con esattezza e precisione, ma in vie generali è possibile associare la sua manifestazione ad un’irregolare attività dei melanociti che producono una quantità eccessiva di melanina (iperpigmentazione). Quest’ultimo fattore influisce sulla comparsa frequente di macchie facciali negli individui che hanno una carnagione scura o durante i periodi di esposizione ai raggi UV.

Inoltre, questa atipica condizione della pelle si pensa essere attribuita alla presenza di squilibri ormonali, ottenuti con l’assunzione della pillola anticoncezionale, durante il ciclo mestruale o durante la gravidanza, in cui il disturbo prende il nome di cloasma o maschera gravidica e in cui tende a scomparire da solo dopo qualche mese dal parto. Pertanto, le macchie del Melasma si manifestano principalmente sulla pelle di sesso femminile in età fertile.

Anche l’eredità potrebbe essere uno dei fattori di causa, infatti è stato dimostrato che gli individui con parenti affetti da Melasma hanno una maggiore probabilità di incontrare la stessa problematica. Infine, durante l’inverno le macchie tenderanno ad assumere un colore più chiaro rispetto all’estate in quanto la melanina, non venendo stimolata dal sole, schiarisce.

Curare e prevenire il Melasma: come?

Anche la cura definitiva del Melasma, come la sua origine, non è ancora stata delineata. In alcuni soggetti può presentarsi solo per alcuni anni e poi scomparire, in altri potrebbe invece rimanere durante tutto il percorso di vita. Esistono, però, trattamenti che permettono di attenuare o prevenire le macchie scure. Nei casi in cui la problematica dovesse persistere per anni, è possibile rivolgersi ad un dermatologo per la prescrizione di prodotti depigmentanti che creano un’azione schiarente, cure laser a base di energia termica, la microdermoabrasione che stimola il rinnovo cellulare o il peeling chimico, una tecnica che utilizza degli agenti esfolianti. Come prima regola per la prevenzione, invece, non bisogna utilizzare cosmetici di scarsa qualità o troppo aggressivi che potrebbero macchiare la pelle permanentemente. Inoltre, risulta fondamentale proteggere la pelle dai principali responsabili dell’iperpigmentazione, ovvero i raggi UV, durante tutto l’anno attraverso l’utilizzo di apposite creme solari.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Verruche plantari: cosa sono e quali sono i migliori rimedi

Cause e rimedi per il flusso mestruale abbondante

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.