Ossigenoterapia: effetti collaterali e controindicazioni

L'ossigenoterapia è un trattamento medico che può essere effettuato in diversi tipi di malattie. E' anche un trattamento estetico.

Che cos’è l’ossigenoterapia e quali possono essere gli effetti collaterali e le sue controindicazioni? Si tratta di un trattamento medico a tutti gli effetti. Ultimamente, però, trova impiego anche in campo cosmetico, ad esempio al viso, per la pelle delle donne.

Ossigenoterapia

L’ossigenoterapia sta nella somministrazione di una miscela di gas che contiene alte dosi di ossigeno. Viene effettuata a scopo terapeutico. In caso di ridotti livelli di ossigeno nel sangue, i medici scelgono di sottoporre il paziente ad ossigenoterapia. Vi possono essere delle malattie che inducono un calo dei livelli di ossigeno nel sangue, tipo malattie gravi o croniche. Casi come asma, polmonite, bronchite, enfisema polmonare, tumori in fase avanzata, fibrosi cistica sono tutte malattie che ne richiedono l’uso.

Advertisements

L’ultimo ritrovato nei trattamenti estetici prevede l’ossigenoterapia come miglioramento del viso e allontanamento delle rughe e dell’invecchiamento cutaneo. In alcuni casi viene fatto anche per l’acne ed è spesso abbinata ad altri trattamenti perché, da solo, potrebbe non bastare.

Effetti collaterali

Vi sono degli effetti collaterali derivanti dall’uso dell’ossigenoterapia. Nel caso in cui questo non sia utilizzato per l’estetica, ma come somministrazione di ossigeno in pazienti malati, si possono avere depressioni dei centri respiratori, ma anche danni gravi ai polmoni.

In alcuni casi sono stati riscontrati disturbi a livello della retina, specialmente in pazienti neonati. Non mancano casi di infortuni all’orecchio medio, come ad esempio la rottura del timpano, nonché convulsioni e possibilità di incendi: l’ossigeno, infatti, è un comburente ed è, come noto, infiammabile.

Per ciò che riguarda, invece, l’ossigenoterapia per l’estetica, si possono avere altri tipi di effetti collaterali, come fibrosi polmonare o altri danni ai polmoni, dovuti all’assunzione di una sostanza chiamata bleomicina e avvelenamento da paraquat, un diserbante usato nel trattamento.

In alcuni casi, possono comparire rossori ed edemi, che però scompariranno in tempi molto brevi.

Ossigenoterapia controindicazioni

Vediamo, adesso, le controindicazioni legate all’uso dell’ossigenoterapia. Vi possono essere delle complicanze, che possono derivare dall’uso della maschera facciale, oppure del sondino nasale. Si può avere, a questo proposito, lieve sangue dal naso, secchezza nasale, irritazione a livello cutaneo, affaticamento e mal di testa, specialmente al mattino. Se usato nella trachea, si possono avere casi di infezioni, lesioni alla trachea, possibili accumuli di catarro che ostruiscono così il passaggio dell’ossigeno.

L’ossigenoterapia è ben spiegato anche in determinati libri. Questi sono acquistabili, con un semplice clic, su Amazon e permettono di conoscere meglio il mondo della somministrazione di ossigeno. Ossigenoterapia nell’insufficienza respiratoria, ad esempio, è il titolo di un libro molto valido che ci può aiutare a saperne di più circa la somministrazione di ossigeno in pazienti che soffrono di insufficienza respiratoria. E’ disponibile ad un costo di poco più di 9 euro ed è possibile acquistarlo in formato Kindle.

Scritto da Erika Vettori
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come si può curare la sindrome di Asperger

Il migliore integratore per capelli disponibile

Leggi anche
Contents.media