Herpes zoster: cause e trattamento

L'esperto risponde: le cause, i trattamenti e le possibili conseguenze del virus dell'herpes zoster.

Tutto quello che ti sei sempre chiesto sull’herpes zoster: in questo articolo, ti daremo le risposte. Lo specialista Dr. Scott Fishman risponde alle domande riguardanti questa patologia.

Cause dell’herpes zoster

Che cosa provoca l’herpes zoster o fuoco di Sant’Antonio?

L’herpes zoster sorge dal virus responsabile della varicella.

È un membro della famiglia del virus dell’herpes ma non lo stesso che causa herpes genitali o altri tipi di herpes. Se hai avuto la varicella, avrai il virus per tutta la vita, anche se di solito è dormiente e inattivo.

Il virus non abbandona mai il corpo ma vive tranquillamente nei tuoi nervi sensoriali non appena il sistema sotto stress lo porta fuori dal nascondiglio. Un segno rivelatore di herpes zoster è una caratteristica eruzione cutanea, indicando l’infiammazione e i nervi scatenati dal virus sottostante.

L’herpes zoster può scatenarsi in seguito ad un temporaneo calo delle difese immunitarie a causa di altre malattie. Può trattarsi di cancro, AIDS, o anche da una diminuzione della funzione immunitaria legata al normale invecchiamento. Si ritiene che possa anche derivare da un temporaneo abbassamento della funzione immunitaria correlata allo stress sul lavoro, alle questioni familiari, a notti in bianco, o a una sbornia. Medicinali quali corticosteroidi o chemioterapia possono compromettere il sistema immunitario e causare un herpes zoster.

L’invecchiamento sembra rendere le persone più vulnerabili, e l’herpes zoster spesso si manifesta nelle persone oltre i cinquant’anni.

La cura per l’herpes

Per un attacco acuto di herpes, la cura è un assalto a due fronti: disattivando il virus e calmando i nervi sovreccitati. Il farmaco antivirale Aciclovir riduce la durata dei sintomi in quanto indebolisce il virus risvegliato. Un farmaco anti-convulsivo come il gabapentin (nome commerciale Neurontin) aiuta a disattivare i nervi pieni che causano il dolore, mentre analgesici come Tylenol, ibuprofene o aspirina aiutano ad appianare il disagio.

Alla fine dell’attacco dell’herpes zoster, quando tutto è fuoriuscito, i pazienti possono avvertire un prurito estremamente spiacevole. Questo deriva da nervi malati non ancora completamente guariti. Ho scoperto che una crema chiamata capsicina è adatta per questo prurito. Questa crema è fatta con peperoncino e blocca il dolore impoverendo la pelle delle sostanze chimiche che alimentano il dolore. Senza questi prodotti chimici, i nervi della pelle non possono trasmettere dolore o prurito.

Conseguenze della malattia

È importante trattare l’herpes zoster in modo rapido e aggressivo. Altrimenti, può svilupparsi in una condizione ancora più spiacevole chiamata nevralgia post-erpetica. Mentre l’herpes di solito comporta una sensazione di bruciore localizzata temporanea e ipersensibilità, la nevralgia post-erpetica è molto più cronica e può evolvere in un dolore intrattabile che può affliggere una persona per mesi e anni.

Scritto da Anna Iasevoli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Individuare la fibromialgia: risponde l’esperto

Digiuno terapeutico: cos’è e altri rimedi per dimagrire

Leggi anche
  • stress occasionale gattoAnche i gatti soffrono di stress occasionale: quando e come aiutarli?

    Anche i gatti possono soffrire di stress: alcuni segnali lo evidenziano e alcuni rimedi possono rivelarsi di grande utilità per il benessere del nostro micio.

  • Caldo in casa in estate: come combatterloCaldo in casa in estate: come combatterlo

    Il caldo in casa in estate va combattuto anche per scongiurare i rischi collaterali legati alle alte temperature. Scopriamo come fare.

  • Vene varicose: i rimedi per il doloreVene varicose: i rimedi per il dolore

    Quando le vene varicose sono un problema di lieve entità, allora, si può intervenire con soluzioni naturali che alleviano il disagio e il dolore.

  • Fibromialgia: cos'è e come si curaFibromialgia: di cosa si tratta e come si cura

    La fibromialgia è una condizione dolorosa molto diffusa che colpisce circa 1.5 – 2 milioni di Italiani, vediamo di cosa si tratta e come si cura.

  • Dolori articolari: come curarliCome curare i dolori articolari

    Le cause che stanno all’origine dei dolori articolari possono essere diverse, quindi la cura da seguire può essere diversa in relazione al singolo caso.

Contents.media