Perché scegliere di far crescere il proprio bambino insieme a un cane o un gatto

Quando si hanno dei figli, spesso ci si trova a chiedersi se il loro percorso di crescita sia compatibile con la presenza di un animale domestico.

Quando si hanno dei figli, spesso ci si trova a chiedersi se il loro percorso di crescita sia compatibile con la presenza di un animale domestico. Questo dubbio può sorgere sia quando si ha in casa un piccolo amico a quattro zampe e poi, successivamente, arrivi un bambino, che quando invece ci si trovi a decidere se, avendo un bambino, sia il caso di accogliere in casa anche un cane o un gatto, e se questa convivenza possa essere positiva. Prima di analizzare i mille aspetti di questo concetto, iniziamo subito a dare una risposta chiara: sì, senza dubbio! Se avete uno o più bambini, prendete senza dubbio un cane o un gatto e, se già avete animali domestici, sappiate che il vostro bambino potrà crescere felice con un amico in casa.

Il rapporto fra bambini e animali domestici

Un bambino che cresce con un piccolo amico a quattro zampe ha, rispetto agli altri, una serie enormemente maggiore di stimoli e di input positivi provenienti proprio da quel rapporto speciale che si crea fra i due. I benefici sono davvero tantissimi, e da mille punti di vista: a livello motorio, i bambini saranno sicuramente più stimolati a muoversi, a camminare e a fare più attività fisica proprio perché coinvolti nel gioco con l’animale. Inoltre, il bambino tende anche a proiettare su di lui le proprie ansie e le proprie insicurezze, acquisendo così una maggiore stabilità e una più rapida capacità di crescita emotiva. Imparerà prima anche ad avere responsabilità e a prendersi cura del suo amico, e quindi di tutti gli altri. Sarà migliore la sua crescita dal punto di vista delle relazioni, dovendo interfacciarsi con il suo amico a quattro zampe, e della comunicazione, poiché giocando, imparando a dare istruzioni, a fare richieste e a ottenere risposte, anche se non verbali, impara prima a comprendere l’importanza delle espressioni e di tutti i segnali che possono essere anche semplicemente uno sguardo, una coda che scodinzola o un miagolio.

Come salutare degnamente i nostri amici a quattro zampe

Purtroppo, però, un aspetto negativo in tutta questa serie di plus esiste: i cani e i gatti hanno una vita media che è decisamente più breve della nostra e, proprio per questo saremo, prima o poi, costretti ad affrontare un momento molto difficile, quello in cui vedremo il nostro amico a quattro zampe andar via per sempre. Quello che possiamo fare, è salutarli nel modo che meritano e portare sempre con noi il ricordo di quell’amore così speciale, magari con una collanina o con un braccialetto con la foto del tuo animale, per conservare nel nostro cuore un rapporto che è sempre unico.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Amaca antizanzare: proprietà e la migliore del momento

Tarassaco, un’erba detossinante e diuretica

Leggi anche
Contents.media