Sindrome di Stendhal: cos’è, come riconoscerla e come superarla

Sindrome di Stendhal: di cosa si tratta, come riconoscerla e curarla, vediamo insieme

La sindrome di Stendhal è un disturbo psicosomatico che si manifesta in alcuni individui quando si trovano davanti a opere d’arte oppure opere architettoniche di notevole bellezza e ne restano quasi allucinate. Vediamo insieme come riconoscere e superare in questo articolo la sindrome di Stendhal.

La sindrome di Stendhal: ecco di cosa si tratta

La sindrome di Stendhal è un disturbo psicosomatico che si manifesta in alcune persone quando si trovano di fronte ad opere d’arte, come dipinti ed affreschi, passando per statue e sculture fino ad arrivare ad opere architettoniche di diverso tipo, da loro ritenute estremamente belle.

La manifestazione della sindrome di Stendhal comprende la comparsa di numerosi sintomi psicofisici che possono variare da individuo a individuo, così come può variare l’opera che ha dato origine alla manifestazione del disturbo.

Solitamente la sindrome di Stendhal si presenta in maniera improvvisa e imprevedibile.

I sintomi della sindrome di Stendhal: come si riconosce

Gli individui colti dalla sindrome di Stendhal possono manifestare:

  • Malessere diffuso
  • Sensazione di disagio
  • Sudorazione
  • Agitazione
  • Pianto
  • Giramenti di testa e Vertigini
  • Nausea e vomito
  • Palpitazioni e tachicardia
  • Euforia o depressione
  • Dolore epigastrico

Una persona che viene colpita dalla sindrome di Stendhal può manifestare uno o più dei sopra menzionati sintomi.

Come curare la sindrome di Stendhal

La sindrome di Stendhal non è un disturbo preoccupante di per sè. Lo diventa se la sindrome si ripresenta più e più volte nello stesso individuo anche in diversi luoghi e davanti a diverse opere d’arte. In quel caso è consigliabile istituire idonee terapie farmacologiche da associare alla psicoterapia per conoscere le reali cause interne che causano questa sindrome.

Nel caso in cui la sindrome dovesse associarsi ad altri tipi di disturbi psichiatrici, invece, è bene rivolgersi a medici specialisti che potranno fornire un adeguato supporto psicologico ed eventualmente prescrivere una cura farmacologica da associare alla psicoterapia.

Al giorno d’oggi la sindrome di Stendhal viene riconosciuta come disturbo ed è stata individuata in moltissimi turisti in tutto il mondo.

Scritto da Chiara Sorice
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Jeans snellente modellante: benefici e i modelli migliori dell’anno

Sindrome di Diogene: cos’è, sintomi e come superarla

Leggi anche
  • Sindrome di Rebecca: cos'è e perché si chiama così?Sindrome di Rebecca: cos’è e perché si chiama così?

    La sindrome di Rebecca, ecco di cosa si tratta e perché ha questo soprannome. Scopriamolo in questo articolo.

  • Sindrome di Wendy: cos'è, sintomi e come uscirneSindrome di Wendy: cos’è, sintomi e come uscirne

    Cosa è la Sindrome di Wendy? Ecco in questo articolo spieghiamo di cosa si tratta, quali sono i sintomi da riconoscere e come fare per superarla.

  • Sindrome di Parigi: cos'è, come riconoscerla e chi colpisceSindrome di Parigi: cos’è, come riconoscerla e chi colpisce

    Cos’è la sindrome di Parigi? Ecco di cosa si tratta, chi viene colpito maggiormente da questo disturbo e come fare per riconoscerla.

  • Sindrome di Diogene: cos'è, sintomi e come superarlaSindrome di Diogene: cos’è, sintomi e come superarla

    Sindrome di Diogene, di cosa si tratta e come superarla? Ecco come fare.

Contentsads.com