Quando serve davvero l’aerosol?

L'aerosol è un ottimo rimedio per migliorare lo stato di salute, ma deve essere utilizzato esclusivamente quando davvero serve.

Fino a qualche anno fa ogni volta che si aveva il raffreddore e il naso chiuso ci si rivolgeva all’areosol nella speranza di risolvere il problema. In realtà oggi si consiglia di utilizzare questo strumento solamente quando serve ed evitare di impiegarlo in modo totalmente generalizzato.

Questo genere di trattamento non è infatti indicato per i comuni mali di stagione. Esistono alcune specifiche situazioni in cui l’areosol può essere effettivamente indicato, scopriamo insieme quali sono le circostanze migliori.

Aerosol: quando serve?

L’aerosol va utilizzato solamente quando serve, infatti bisogna evitare di impiegarlo in maniera indiscriminata ogni volta che si inizia a sentire mal di gola, febbre, tosse e naso chiuso. Se si soffre di rinofaringite, di otite media o acuta, di sinusite o di tonsillite, l’aerosol non serve a nulla, infatti in alcuni casi potrebbe addirittura essere negativo per la salute e favorire o peggiorare l’infiammazione dell’orecchio oppure stimolare la colonizzazione da parte di batteri.

Advertisements

In questi casi suggeriamo di provare i lavaggi nasali che risultano essere certamente più utili. Questi si possono effettuare semplicemente spruzzando con una siringa la soluzione fisiologica oppure acquistare appositi spray in farmacia, facendo passare il liquido da una narice all’altra.

L’areosol è invece molto utile nel caso in cui si soffra di bronchiolite, ossia un’infezione virale delle ultime diramazioni dei bronchi, bronchite asmatica o laringite. In tutti questi casi vi consigliamo di utilizzare prodotti farmacologici differenti in base alla patologia: chiedete al vostro medico quali medicinali scegliere per poter ritrovare la salute in maniera efficace ed evitare qualunque tipo di problema.

In generale possiamo dire che la bronchiolite si cura con una semplice soluzione ipertonica, ovvero una soluzione con una concentrazione maggiore di sali rispetto alla semplice soluzione fisiologica. Invece la bronchite asmatica viene curata con farmaci broncodilatatori e cortisone, mentre la laringite deve essere trattata con una soluzione fisiologica e del cortisone.

Per farvi prescrivere i corretti farmaci dovete recarvi dal vostro medico curante e lasciarvi visitare. Solo dopo essersi accertato delle vostre condizioni di salute e aver compreso qual è il problema da curare, il medico sarà infatti in grado di prescrivervi i farmaci corretti per tornare in salute.

Nel caso in cui si tratti di semplici malanni di stagione, il medico vi prescriverà degli spray nasali per effettuare dei lavaggi nasali e altri medicinali allo scopo di dare sollievo alla gola in caso di tosse secca oppure per fluidificare il muco. Spesso sono utili anche i suffimigi che permettono di aprire in maniera rapida le viee aeree e tornare a respirare meglio.

Scritto da Elisa Cardelli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa succede al corpo dopo essere stato seduto tante ore?

Serotonina bassa: cose si presenta e come si cura

Leggi anche
Contents.media