Notizie.it logo

10 consigli per affrontare la prima volta: curiosità

orgasmi femminili

La prima volta è un momento davvero emozionante e importante. Ecco come goderselo al meglio senza paure.

Entusiasmante, deludente o, perfino, traumatica: la prima volta può assumere vari connotati e sfumature a seconda di come si affronta. Rispetto al passato c’è un anticipo dell’età media: i primi rapporti sessuali hanno luogo tra l’ultimo anno delle scuole medie e il terzo delle superiori. In questa fascia d’età, le femmine tendono ad essere più precoci dei maschi e non è raro che le ragazze vivano l’esperienza con una persona un po’ più grande di loro.

Ma come sostenere al meglio quello che, per tutta la vita, verrà custodito come un tesoro nel proprio bagaglio di conoscenza diretta di se stessi? Di seguito alcuni suggerimenti per rimanere sereni prima, durante e dopo “l’iniziazione al piacere”, validi per maschi e femmine.

10 consigli utili per dolce prima volta da ricordare

Le affermazioni che seguono non pretendono di essere esaustive, ma offrono un quadro generale degli aspetti più importanti da considerare riguardo questo argomento.

  1. Arrivare alla prima volta deve essere una deliberata scelta di entrambi, un atto da condividere con una persona a cui si vuole bene e dalla quale si è ricambiati.

    Almeno in quest’occasione, fare in modo che non sia una valvola di sfogo per una momentanea scarica ormonale.

  2. Aprire un dialogo con il partner, esprimendo le proprie incertezze, serve ad alleggerire le tensioni emotive e a risolvere tutte le questioni pratiche, non ultima la scelta del luogo. Questo dovrà tenere i ragazzi lontani da occhi indiscreti, da situazioni pericolose e dalla fretta.
  3. Accertarsi, prima di compiere il grande passo, che l’altra persona non abbia altre relazioni in corso.
  4. Evitare le forzature, per scongiurare danni peggiori, ma fare ciò che è gradito ad entrambi. Non è raro, infatti, che uno dei due debba chiedere aiuto ad uno psicoterapeuta per avere idealizzato troppo il momento.
  5. Per la stessa ragione, il sesso e la ricerca del piacere non devono diventare un chiodo fisso: in questo modo si evitano cocenti delusioni.
  6. Usare i sistemi di contraccezione, dando la preferenza ai “metodi barriera”, come il profilattico.

    Una volta appurato, con opportuni test di screening, che non vi siano infezioni (HIV in primis), la ragazza potrà usare la pillola per evitare l’instaurarsi di una gravidanza. A patto, però, che vi sia un rapporto di fiducia e di comprovata fedeltà reciproca.

  7. Il coito interrotto va evitato: oltre ad essere frustrante per entrambi, non è un metodo contraccettivo efficace e non preserva dalle malattie sessualmente trasmissibili.
  8. In aggiunta ai preservativi e ad eventuali sex toys, portare con sé un lubrificante a base acquosa, affinché non interferisca con l’efficacia del lattice.
  9. Le ragazze devono rilassarsi e avvertire il proprio partner di fare piano, in modo da sentire meno dolore possibile. Spesso, infatti, la deflorazione (vale a dire la rottura dell’imene) può risultare fastidiosa o, addirittura, dolorosa.

    In caso di tracce di sangue non bisogna preoccuparsi.

  10. La serenità è importante anche per il maschio, che troverà, nella prima volta, un’opportunità di calibrare il piacere e la durata del rapporto, fattori strettamente personali e non definibili da alcun libretto d’istruzioni.

E… dopo la prima volta?

In giovane età è molto difficile mantenere la lucidità necessaria a prevedere quanto accadrà in seguito alle proprie azioni. Tuttavia, in nome del rispetto verso se stessi e gli altri, è fondamentale fare alcune riflessioni.

Non vantarsi di quanto è accaduto non è un’opzione, ma una regola: si tratta di un momento intimo, che riguarda se stessi e l’altra persona. Pur essendo un atto che, oltre a dare un piacere ineguagliabile, è finalizzato alla procreazione, non è raro trovare chi lo considera “sporco” ed è abituato a fraintendere le intenzioni altrui.

Infine, è molto difficile che la prima volta sia entusiasmante, proprio perché non si ha esperienza al riguardo! Tuttavia non bisogna abbattersi: dall’occasione successiva in poi andrà meglio e, passo dopo passo, si arriverà al giorno in cui sarà appagante per entrambi.

13

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche