Notizie.it logo

Amicizia: perché è così difficile stringerla da adulti?

amicizia

L'amicizia non è solo una cosa bellissima, ma è anche preziosa per la salute. Ma da adulti farsi nuovi amici può essere difficile.

Perché è così difficile fare amicizia da adulti? È ciò che le nuove ospiti della trasmissione internet Stuff Mom Never Told You (ovvero “Cose che mamma non ti ha mai detto”), Emilie Aries e Bridget Todd, vogliono sapere.

Nella trasmissione, entrambe le donne suggeriscono modi per avere delle nuove amicizie e per mantenere i contatti con quelle vecchie. Come un ritrovo mensile su Google per vecchi amici dell’università. Ci hanno anche raccontato qualcosa su loro stesse. Emilie Aries, una ex organizzatrice di diverse campagne politiche, è la fondatrice e amministratrice delegata di Bossed Up. È un’agenzia che aiuta le donne a creare carriere sostenibili. Bridget Todd è una scrittrice, attivista e creatrice di contenuti. Il suo lavoro è apparso su “The Atlantic” ed “Elle”.

Fare amicizia è difficile

Sembrava più facile fare amicizia alle superiori e all’università. Ma perché? Alcune delle ragioni includono prossimità: a quell’età generalmente è normale vivere vicino ai propri amici. Si hanno anche ripetute interazioni non programmate , cioè ci si imbatte molte volte nelle stesse persone.

Queste coincidenze sembrano verificarsi meno di frequente nel momento in cui usciamo fuori nel “mondo reale”. In più, nel momento in cui cresciamo, ci sposiamo o intraprendiamo relazioni di lungo termine, e abbiamo dei figli, è più difficile trovare del tempo per gli amici.

Inoltre, una volta diventati adulti è più complicato trovare pretesti per fare amicizia. Ricordate quando da piccoli, in vacanza, era sufficiente avvicinarsi a un altro bambino e chiedergli: “Ti va di giocare con me?”. Ecco fatto, eravate amici. Da adulti, questo non basta più. Abbiamo anche molta più paura di approcciarci agli altri, di risultare ridicoli, e questo limita la nostra capacità di stringere nuove relazioni.

L’importanza dell’amicizia

Eppure l’amicizia è di importanza vitale per la propria salute, particolarmente per le donne. Emilie indica uno studio dell’Università della California che ha dimostrato che non avere amici intimi sia dannoso per la salute. Pare che sia rischioso quanto aumentare di peso. Quando le donne sono stressate, non entrano in una modalità di combatti o fuggi come fanno gli uomini.

Durante lo stress, è rilasciato l’ormone ossitocina (lo stesso ormone “vincolante” rilasciato durante il sesso) che respinge la risposta combatti o fuggi. L’ossitocina incoraggia le donne a prendersi cura dei propri figli e a riunirsi con altre donne e questo “prendersi cura o dimostrare amicizia” rilascia più ossitocina, che le calma ulteriormente.

Gli uomini non ottengono questa risposta calmante perché producono molto testosterone quando sono sotto stress, cosa che muta gli effetti dell’ossitocina. L’estrogeno sembra accrescerlo.

L’amicizia abbassa anche la pressione sanguigna, rinforza l’immunità e favorisce la guarigione dalle patologie. Questo potrebbe spiegare perché le donne abbiano tassi più bassi di malattia cardiaca e una più lunga aspettativa di vita rispetto agli uomini. Le donne di solito hanno più amici degli uomini, in base agli studi.

© Riproduzione riservata
Leggi anche